Musetti scrive la storia a Wimbledon: batte Fritz e vola in semifinale contro Djokovic

By Salvatore Stanizzi

Sul Campo numero 1 di Wimbledon, alla presenza della Regina CamillaLorenzo Musetti e Taylor Fritz si sfidano per raggiungere in semifinale l’ex numero uno al mondo, Novak Djokovic che ha sfruttato il ritiro di Alex De Minaur per tornare in semifinale sull’erba inglese. Il tennista toscano, in poco più di 3 ore e 30 minuti, supera l’americano con il parziale di 3-6, 7-6 (5), 6-2, 3-6, 6-1 e si regalandosi la prima storica semifinale in un torneo del Grande Slam, il quarto sull’erba londinese.

Nel primo set, dopo un avvio dove è l’americano ad avere qualche problema di troppo nel turno di servizio, è nel quarto game che, complice qualche errore di troppo dell’italiano, Fritz ruba il turno di servizio all’avversario e si porta avanti nel parziale. A quel punto, come accaduto contro Zverev, Fritz mantiene i successivi turni in scioltezza non concedendo neppure un punto all’avversario e, con un parziale di 6-3, porta a casa il primo set.

In avvio di secondo set, Musetti risente immediatamente di quanto accaduto nel primo e cede nuovamente il servizio, per poi, nel secondo game, riuscire a strapparlo a Fritz grazie ai colpi che lo hanno portato fino ai quarti di finale, rimettendo subito in parità il parziale. Fino all’ottavo e al nono game i due sfidanti tengono il servizio ma prima Musetti riesce a mettere in crisi l’americano e, dopo aver ottenuto il break, non riesce a sfruttare il servizio e consegna nuovamente all’avversario la possibilità di rientrare nel set. Nel decisivo tiebreak, dopo un mini-break ottenuto in apertura, l’italiano chiude con una seconda vincente e allunga la sfida con il punteggio di 7-6 (5).

Nel terzo set, Musetti riesce a sfruttare subito la confusione di Fritz e a cogliere il terzo break del match nel primo game che, dopo aver conservato attraverso il successivo game attraverso un solido servizio, lo porta subito avanti nel parziale. L’italiano con tante variazioni e con sicurezza, riesce nel quinto gioco a strappare nuovamente il servizio all’americano e, con un parziale di 6 giochi a 2 conquista un fondamentale terzo set.

Nel quarto set Musetti ha a disposizione tante palle break ma non riesce a sfruttarne neppure una e nell’ottavo game è Fritz, alla prima palla break del set concessa dall’italiano, a portarsi avanti, riuscendo a rispondere, dopo 3 ore di gioco, ai servizi dell’italiano sul suo diritto che, fino a questo momento, gli avevano causato più di qualche semplice problema. Con un parziale di 6-3, l’americano è riuscito a portare a casa il set e ad allungare il match al quinto e ultimo set.

Nel quinto e decisivo set, Fritz perde per due volte il servizio, nel secondo game dopo aver avuto a disposizione due palle per andare 1-1 e nel quarto game concedendo ben due palle break all’avversario, mentre l’italiano non solo sfrutta la ghiotta occasione ma non concede mai la possibilità all’avversario di rientrare in partita e con un parziale di 6-1 vola in semifinale dove troverà Novak Djokovic, facendo sognare ancora una volta il tennis italiano.

Pubblicato da edizioni24

Pubblicato da ith24.it - Per Info e segnalazioni: [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.