Crea sito

Meteo, temperature africane in arrivo, si prevedono i 40 gradi. Ecco dove conviene ripararsi

Sta per arrivare la terza “fiammata” africana. “L’anticiclone presente sul Mediterraneo centrale e l’Italia, favorirà condizioni di prevalente stabilità atmosferica e riceverà nel corso del weekend un contributo di aria ancora più calda di estrazione africana. Di conseguenza comincerà unanuova ondata di caldo, destinata a durare anche all’inizio della settimana successiva al Centro-Sud”, annunciano gli esperti di3bmeteo. Le temperature torneranno a essere piuttosto elevate, “con massime già domenica anche intorno ai 36/38 gradi su alcune aree della bassa Val Padana, in Puglia, Calabria, Isole maggiori e soprattutto in Sardegna, dove localmente si potrebbero già avvicinare o toccare i 40 gradi sulle zone interne pianeggianti”

Le regioni settentrionali, invece, ai margini dell’anticiclone africano, “si troveranno in una zona di forti ‘contrasti’ in cui infiltrazioni di aria più umida, sfruttando la grande quantità di energia presente, potranno dar luogo all’innesco di temporali localmente intensi. Il bersaglio principale di questi fenomeni saranno le regioni alpine, prealpine e le vicine zone pedemontane. Tuttavia anche in pianura, seppur in un contesto di giornate in prevalenza soleggiate e calde, non si può escludere il transito di forti celle temporalesche, in particolare sabato in Piemonte e domenica anche altrove”.

Anche in condizioni di alta pressione, in piena estate, concludono gli esperti di3bmeteo, “possono formarsi e sorprenderci improvvisamente dei temporali, brevi, localizzati ma talora intensi: sono i cosiddetti ‘temporali di calore’ e sono più probabili tra il tardo pomeriggio e la prima serata”.

Pubblicato da edizioni24

Gaetano Daniele già Editore de Il Fatto e Il Notiziario (Settimanali per la distribuzione gratuita) Amministratore Il Notiziario e ith24.it Per contattare ith24 scrivere a: [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.