Meteo, picchi fino a 43°C nel giorno del solstizio ma dal week-end cambia tutto

By Alessandro Ferro

Tra poche ore (alle 22.50 ora italiana), il Sole si troverà sul punto più alto dell’equatore con il Solstizio estivo, ossia il giorno più lungo dell’anno. Questo fenomeno astronomico coincide in pieno, a livello meteorologico, con il picco dell’ondata di caldo più forte dell’anno con temperature massime che in alcune zone del Sud toccheranno addirittura i 43°C all’ombra. Già da venerdì, però, l’anticiclone africano inizierà a battere in ritirata a iniziare dal Nord con un calo termico che si propagherà bruscamente al resto della penisola tra sabato e domenica.

Caldo eccezionale

Prima, però, bisogna necessariamente menzionale il caldo eccezionale, per il periodo, che si raggiungerà sulle regioni meridionali. “Sono attesi picchi di 43°C in Campania tra Napoli e Salerno, in Puglia arriveremo a 41°C specie nel tarantino, ma farà un caldo estremo anche al Centro con 40°C a Terni, 39°C a Roma e 38°C a Firenze”, spiega Andrea Garbinato, responsabile redazione de Ilmeteo.it. Man mano che si procede verso nord le temperature massime saranno senz’altro più clementi e meno estreme con picchi non superiori ai 35°C di Bolzano ma già sotto i 30°C sul Nord-Ovest per l’arrivo di molte nubi e qualche precipitazione che limiteranno l’aumento termico.

Nuove punte over 40°C

A soffrire, dunque, sarà soprattutto il Sud Italia anche nella giornata di domani, venerdì 21 giugno: le massime toccheranno i 41°C in Puglia, Campania e Sicilia con città come Taranto, Foggia, Benevento e Caserta davvero roventi ma con valori soltanto di poco inferiori nelle città siciliane di Caltanissetta e Siracusa. Già da domani, invece, il Nord farà i conti con i primi temporali anche di forte intensità a causa di aria fresca in quota in arrivo da nord.

Arrivano temporali e calo termico

L’espeto spiega che da sabato “cambierà tutto: assisteremo alla sconfitta di Minosse da parte di un nocciolo di aria più fresca di origine nord europea; sono previsti frequenti acquazzoni, specie da domenica in poi e per gran parte della prossima settimana, con un calo graduale delle temperature”. Nel dettaglio, attenzione all’area alpina con fenomeni anche forti sabato 22 giugno mentre domenica i temporali si trasferiranno su tutte le regioni settentrionali con possibilità di forti acquazzoni e locali grandinate.

Ancora molto sole al Centro-Sud ma con un calo termico che all’estremo Sud si concretizzerà soprattutto da lunedì 24 giugno quando si tornerà in linea con i valori termici di questo periodo

Pubblicato da edizioni24

Pubblicato da ith24.it - Per Info e segnalazioni: [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.