Meteo, è la volta di Lucifero, caldo infernale fino a Ferragosto

Caldo e incendi funestano l’Italia. Fino a 47/48 gradi su alcuni tratti della Sicilia. Ben oltre i 40°C anche in Sardegna e su molti tratti del Mezzogiorno come in Calabria e in Puglia. E’ arrivata  un’intensa ondata di caldo che avvolgerà giorno dopo giorno tutto il nostro Paese fino a Ferragosto. Superfluo dire, scrive ilmeteo.it che il responsabile di questo nuovo ritorno della grande calura sia l’anticiclone africano chiamato, non a caso Lucifero. Ormai da parecchi anni è lui che ci costringe a vivere parentesi d’estate davvero difficili sul fronte climatico. Tempi duri quindi per gli amanti del fresco che dovranno pazientare davvero tanto per ritrovare un clima più gradevole. Non ci saranno infatti solo le temperature a tratti eccezionali a rendere questa fiammata africana forse la più intensa della stagione, ma ci penserà pure la durata visto che almeno fino a Ferragosto non si intravedono segnali di cambiamento. Ci aspettano giorni difficili.

Inutile dire che  grande caldo in arrivo sull’Italia potrebbe favorire gli incendi ed è dunque fondamentale tenere comportamenti corretti e segnalare immediatamente ogni piccolo focolaio. L’appello arriva dal capo della Protezione civile Fabrizio Curcio:“Abbiamo alle spalle giornate drammatiche sul fronte roghi – dice -. Le temperature che ci attendono ci impongono la massima attenzione. Bisogna evitare ogni comportamento a rischio incendi”.  L’Italia sarà interessata da temperature molto alte, avverte il numero uno della Protezione civile, che subiranno un aumento su tutto il Centrosud: “raggiungendo valori elevati nelle giornate di martedì 10 agosto e mercoledì 11 agosto: con valori, nelle località interne di Sicilia e Sardegna, prossimi ai 45 gradi. Per questo servirà la massima attenzione e la massima collaborazione di istituzioni e cittadini

Il Dipartimento della Protezione civile, insieme a tutto il servizio nazionale e la flotta di Stato, conclude Curcio, “è al lavoro senza sosta per contenere i roghi che stanno interessando il Centrosud. Squadre a terra e Canadair sono anche oggi fortemente impegnati in Calabria,regione dove purtroppo nei giorni scorsi abbiamo registrato due vittime. Non faremo mancare il nostro supporto alle Regioni maggiormente colpite da questi eventi”. Nella giornata di sabato sono stati 800 gli interventi per spegnere incendi in tutta Italia dei vigili del fuoco di cui 106 in Puglia, 120 in Calabria e 188 in Sicilia come si legge sull’account Twitter: impegati 13 Canadair e tre elicotteri.   Occhio puntato in queste ore sulla Calabria, la cui situazione complessa ha portato la Regione ad avanzare una richiesta di supporto. Il premier Mario Draghi ha firmato il Dpcm con la dichiarazione dello stato di mobilitazione nazionale del Sistema di Protezione civile.

Pubblicato da edizioni24

Sito a cura di Rita De Marco dal 07/09/2021. Rita De Marco è una studentessa di Napoli, aspirante giornalista, fashion Blogger. Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.