Medvedev getta benzina sul fuoco: “Odio gli occidentali, sono bastardi e degenerati. Voglio farli sparire”

«Li odio», sono «bastardi e degenerati», devono «sparire». Nuovo, durissimo attacco del vice presidente del Consiglio di sicurezza nazionale russo, Dmitry Medvedev, contro l’Occidente. Su Telegram l’ex presidente russo è intervenuto sul tenore dei suoi post, rispetto al quale, ha scritto, «spesso mi chiedono perché siano così duri» nei confronti degli occidentali. La risposta è stato quel nuovo feroce attacco.

«La risposta è che li odio. Sono bastardi e degenerati», ha scritto l’ex presidente russo, secondo il quale gli occidentali «vogliono la morte per noi, per la Russia. E finché sarò vivo – ha chiosato – farò il possibile perché spariscano». Le parole di Medvedev si inseriscono nel contesto di una escalation verbale contro l’Occidente nel suo complesso, nonché contro l’Ue e l’Italia, che sta caratterizzando i vertici russi negli ultimi giorni.

Ieri, commentando il sesto pacchetto di sanzioni alla Russia, lo stesso Medvedev aveva detto che «gli imbecilli europei nel loro zelo hanno dimostrato ancora una volta di considerare i propri cittadini, i propri affari come nemici non meno dei russi». Il 4 giugno, poi, definendole «illegali» aveva sostenuto che l’Occidente potrebbe abbracciare «anche altre regole familiari progressiste: per esempio, ci sono molte cose utili nei modi della ‘Ndrangheta e di Cosa Nostra’

Il giorno prima, commentando le inchieste italiane sulla missione russa ai tempi del Covid, era stato il ministro degli Esteri, Sergej Lavrov, a lanciare accuse di immoralità alla classe dirigente italiana, lamentando una mancanza di riconoscenza e sostenendo che «una linea di comportamento così servile e miope non solo danneggia le nostre relazioni bilaterali, ma dimostra anche la moralità di alcuni rappresentanti delle autorità pubbliche e dei media italiani». Parole che sono valse la convocazione dell’ambasciatore russo in Italia, Sergey Razov, da parte della Farnesina.

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.