Crea sito

Matteo Salvini esempio di lealtà e coerenza: sospende due onorevoli della Lega: Murelli e Dara, “furbetti del bonus”. “Ma ora mandate a casa Tridico”

Elena Murelli e Andrea Dara sono stati sospesi dalla Lega. Lo rende noto Riccardo Molinari, il capogruppo alla Camera, che ha quindi confermato l’identità dei due furbetti del bonus appartenenti al Carroccio. I due erano diventati improvvisamente introvabili: cellulare spento che stava a indicare che i sospetti erano fondati.

Adesso la conferma è arrivata direttamente dalla Lega che, dopo aver ascoltato e verificato le rispettive posizioni, ha preso lo stesso provvedimento per entrambi i deputati che hanno percepito il bonus da 600 euro destinato dall’Inps ai lavoratori autonomi ed alle partite Iva in difficoltà economica a causa dell’emergenza coronavirus.

“Pur non avendo violato alcuna legge – ha dichiarato Molinari – è inopportuno che i parlamentari abbiano aderito a tale misura e per questa ragione abbiamo deciso e condiviso con i diretti interessati (entrambi con un reddito superiore ai 100mila euro, ndr) il provvedimento della sospensione”. Il capogruppo della Lega non risparmia comunque un affondo a Pasquale Tridico: “Resta incredibile che i vertici dell’Inps non abbiano versato ai lavoratori che aspettano da marzo quanto dovuto e che abbiano invece versato a chi non era in difficoltà. In qualsiasi altro paese i parlamentari sarebbero stati sospesi ma il presidente dell’Inps sarebbe stato licenziato”. 

Pubblicato da edizioni24

Gaetano Daniele già Editore de Il Fatto e Il Notiziario (Settimanali per la distribuzione gratuita) Amministratore Il Notiziario e ith24.it Per contattare ith24 scrivere a: [email protected]

Una risposta a “Matteo Salvini esempio di lealtà e coerenza: sospende due onorevoli della Lega: Murelli e Dara, “furbetti del bonus”. “Ma ora mandate a casa Tridico””

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.