Crea sito

Massimo Giletti smaschera il ministro Speranza: “Ministro, perché scappa? Va al mare e non risponde mai”

“Ministro, ma perché scappa sempre?”. Massimo Giletti, a Non è l’Arena si rivolge direttamente a Roberto Speranza, picchiando duro sull’esponente di Leu sul tema Calabria. “Il commissario straordinario Longo dice che sta aspettando da mesi delle persone per affiancarlo, perché da soli non si va da nessuna parte soprattutto in una regione difficile come la Calabria. L’uomo che guida il commissariato ha bisogno vicino di persone fidate, se lo lasciate solo commetterete l’ennesimo grave errore”.

Giletti si affida al sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri, in studio, per chiedere di intercedere con il suo titolare. Poi svela: “A fine anno farò vedere l’elenco degli inviti al Ministro Speranza e le risposte che Speranza ci dà. Una volta è al mare, una volta in collina, una volta è da Fazio, una volta e dalla Venier. Ma perché una volta non risponde alle domande? Longo è là da solo, dice delle cose pesanti e al Ministero fanno finta di nulla, come se parlasse di pastasciutta. Tutte le settimane è così, Sileri”. 

Anche Lino Polimeni, popolare giornalista d’inchiesta calabrese, insiste sul tema della “solitudine” del commissario Longo, scelto peraltro dal governo Conte 2 dopo un tragico balletto durato settimane, tra candidati costretti a rinunciare perché travolti da scandali e gaffe o rifiuti causa mogli che non volevano trasferirsi in Calabria: “Mi appello al Ministro Speranza, Lei ha lasciato solo il Commissario Longo. Ha promesso 3 subcommissari e 25 persone per la struttura. Questa regione serve solo come scambio di voti, come serbatoio di voti. Speranza datti una mossa! Non potete lasciare solo Longo, dagli la squadra perché ne ha bisogno. Non potete mollargli la patata bollente”.

Pubblicato da edizioni24

Gaetano Daniele già Editore de Il Fatto e Il Notiziario (Settimanali per la distribuzione gratuita) Amministratore Il Notiziario e ith24.it Per contattare ith24 scrivere a: [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.