Crea sito

Marcianise (Ce): Stabilimento Barilla: “Un Plant all’avanguardia per qualità e sostenibilità”. Barilla sostiene “The Cure Alliance”

Già nel 1700 in Campania era presente un comprensorio di paesi dove era fiorente l’arte della pastificazione. Proprio da uno di questi, Torre Annunziata, cittadina allegra e piena di sole, da una bottega inizia la straordinaria storia della Voiello. L’antico pastificio, che già allora utilizzava solo i grani migliori, nel 1973 è stato acquisito dalla Barilla.

Oggi, lo stabilimento di Marcianise rappresenta il polo mondiale della produzione di paste di semola speciali e della celebre Pasta Voiello, realizzata con solo grano Aureo 100% italiano.

Il plant, costruito nel 1968 e divenuto cinque anni dopo proprietà della Barilla, conta una superficie totale di 87.500 mq, 10 linee produttive e 140 dipendenti. In questo stabilimento, nel 2016, sono state prodotte ben 95.000 tonnellate di pasta, a marchio Barilla, Voiello e Academia Barilla, divise tra Integrale (28%), Voiello (22%), 

Barilla Classica (37%), Specialità Regionali (9%), Academia Barilla (3%) e la Pasta ai 5 cereali (1%). Parliamo di circa 500.000 confezioni di pasta al giorno di 87 formati differenti. 

Ma quello di Marcianise è anche un plant all’avanguardia per quanto concerne lo sviluppo della strategia aziendale del Gruppo Barilla ‘Good for You, Good for the Planet’. Negli ultimi 5 anni, nello stabilimento si è registrata infatti una riduzione dei consumi di acqua per oltre il 30%, mentre dal 2013 ad oggi c’è stata una diminuzione del 20% delle emissioni di CO2 e, allo stesso tempo, un aumento delle percentuale del riciclo dei rifiuti (+6%).

Come ulteriore dimostrazione dell’attenzione del Gruppo di Parma verso questa area, il piano degli investimenti è quasi raddoppiato negli ultimi 3 anni, passando dai 3,6 milioni di Euro del 2013 ai 6,8 milioni di Euro del 2016.

Una storia ultracentenaria quella di Voiello. Molto più che una semplice pasta, è considerata la migliore espressione dell’arte pastaia. Il suo segreto è la superficie ruvida conferita dalle trafile in bronzo e l’utilizzo esclusivo di grano duro Aureo di alta qualità, 100% italiano, che per il contenuto proteico e la forza del glutine può essere considerato un grano duro italiano d’alta qualità (in media 15,5% di proteine). 

Barilla rinnova la sua pasta classica

Ancora più buona e corposa, sempre al dente e con grani duri selezionati 100% italiani. Frutto di un progetto trentennale per la valorizzazione della filiera italiana del grano.

La rinnovata Pasta Barilla fatta con 100% Grano Italiano è una pasta derivata da grani duri selezionati, ottenuta a partire dalle migliori varietà di grani duri, adatte alle diverse condizioni climatiche.

Barilla sostiene “The Cure Alliance” sulla ricerca sul Covid-19

La donazione, effettuata dalla Famiglia Barilla unitamente al Gruppo Barilla, per un totale di 500 mila dollari in favore di “The Cure Alliance”, (www.thecurealliance.org), associazione senza fini di lucro di cui fanno parte scienziati e innovatori la cui mission è trovare cure più efficaci e rapide per eliminare tutte le malattie. La somma è stata interamente destinata a finanziare una terapia per il COVID-19 basata sulle cellule staminali mesenchimali, sviluppata da un team internazionale di scienziati guidato dall’Italiano Prof. Camillo Ricordi. 

La sperimentazione clinica ha già ottenuto l’approvazione della Food and Drugs Administration (l’ente governativo statunitense che si occupa della regolamentazione dei prodotti alimentari e farmaceutici). Camillo Ricordi è professore di chirurgia e direttore dell’Istituto di Ricerca sul Diabete (DRI) e del Centro di Trapianti Cellulari presso la Miller School of Medicine dell’Università di Miami. Con lui un gruppo di lavoro di specialisti in malattie infettive, medicina polmonare, terapia intensiva, esperti di terapie cellulari.

“Ringraziamo i sostenitori di The Cure Alliance per questa iniziativa contro COVID-19 e in particolare Barilla, che è stato il nostro principale “sostenitore invisibile” sin dall’inizio di questo progetto” – afferma il Prof. Camillo Ricordi. – “Siamo, inoltre, molto grati alla FDA e ai suoi uffici per aver autorizzato la sperimentazione in appena una settimana.”

Secondo Luca Barilla, Vicepresidente del Gruppo Barilla“La ricerca scientifica è il più importante strumento di benessere e di progresso per l’Umanità. Oggi più che mai è necessario dare una mano a risolvere il più velocemente possibile questa terribile crisi che sta colpendo il mondo intero”.

Per contrastare la pandemia di COVID-19, The Cure Alliance ha fatto leva su tutte le sue risorse. Il protocollo clinico è già stato condiviso con altre istituzioni accademiche negli Stati Uniti e nel mondo, per assistere nel modo più rapido ed efficiente possibile altri centri che desiderano attuare trattamenti simili. Se la sperimentazione clinica si dimostrerà sicura ed efficace, The Cure Alliance continuerà a finanziare questa iniziativa, per supportare la produzione e la distribuzione future di terapie cellulari a costo zero per i pazienti trattati.

Barilla G. e R. Fratelli – Società per Azioni

Via Mantova 166 
43122 Parma Italy 
 
Tel + 39 0521 2621 
Fax + 39 0521 270621 
 
Numero Verde 
800 862323

Pubblicato da edizioni24

Gaetano Daniele già Editore de Il Fatto e Il Notiziario (Settimanali per la distribuzione gratuita) Amministratore Il Notiziario e ith24.it Per contattare ith24 scrivere a: [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.