Manifestazioni da Roma a Milano al grido “Libertà, libertà” contro il green pass. E intanto i contagi salgono ancora: 5140

Al grido di “libertà, libertà” è partito da piazza Fontana a Milano il corteo contro il green pass. Diverse centinaia i manifestanti per lo più senza mascherina, diretti in piazza Duomo. Alla partenza del corteo ci sono state alcune tensioni con la stampa, con i manifestanti che hanno cercato di allontanare i giornalisti chiamandoli “venduti”.

“Noi andiamo dove vogliamo” e “no green pass” i cori che si alternano a insulti contro il presidente del Consiglio Mario Draghi. Alla testa del corteo, campeggia lo striscione “Via le multinazionali dallo Stato” e “no big Pharma”.

Su molti cartelli esibiti dai manifestanti, poi, analogie tra la discriminazione dei non vaccinati e quella subita dagli ebrei. “Non vaccinati = ebrei” si legge su un manifesto a forma di stella di David, mentre su un altro il green pass è paragonato a una svastica.

Si manifesta anche a Roma, a piazza del Popolo, al grido di “Libertà, libertà, libertà”. C’è chi grida “no Green pass”, chi “viva l’Italia libera”. Sono alcune centinaia le persone che stanno protestando pacificamente. Un ragazzo sventola la bandiera italiana e uno, con un microfono, invita a non applicare le misure del governo. Uno dei manifestanti, un ristoratore, dice all’Adnkronos: “Noi non siamo contro il vaccino, ma crediamo che questa misura danneggi l’economia. Io ho un ristorante e ho pochi posti all’aperto. Con questa misura in molti falliremo”.

Tremila persone hanno partecipato a Torino al corteo contro le nuove regole sull’utilizzo del Green pass. “Non siamo no vax, siamo per la libertà di scelta”, sottolineano i manifestanti mentre dal corteo di tanto in tanto si leva il grido ‘Norimberga, Norimberga’ e insulti diretti al premier Draghi, al ministro Speranza e ad alcuni virologi.

Intanto si registrano oggi in Italia 5.140 nuovi contagi da Covid (ieri 5.143). Da ieri si sono registrati 5 morti (ieri erano 17) che portano a 127.942 il totale delle vittime da inizio emergenza. Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 258.929 tamponi, con un tasso di positività al 2%.

Le persone ricoverate in ospedale con sintomi sono 1.340, in aumento (+36) rispetto ai 1.304 di ieri, mentre sono 172 i ricoverati in terapia intensiva (+17 da ieri), con 21 ingressi nelle ultime 24 ore.

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.