Crea sito

Ma Conte veramente crede di prenderci per fessi? Scrive a Lega, Fdi e Fi: “manca ancora la data dell’incontro”. Sono mesi che non li riceve, e non ha mai accolto una loro proposta. All’improvviso preme? Ha paura di tornare a casa!

In due mesi di emergenza coronavirus non ha mai accolto una sola proposta del centrodestra. Anzi. Ha usato anche critiche forti nei confronti dei leader. Giuseppe Conte ora è in difficoltà all’interno della sua maggioranza di governo, e cerca di giocare sporco. Ha cercato, invano, di dividere il centrodestra. Ora li vuole. Li cerca. Li rincorre.

Ma le opposizioni non sono nate ieri.. Con una nota il presidente di Fi Silvio Berlusconi ha annunciato di aver ricevuto la lettera ed è pronto al confronto con il presidente del Consiglio, come ”sin dall’inizio della crisi”. Il Cav, comunica il suo staff, “parteciperà all’incontro insieme a Lega e Fdi e consegnerà al governo un corposo dossier di proposte ideate per far ripartire il Paese e per utilizzare al meglio le ingenti risorse europee messe a disposizione dell’Italia”.

Ma non parteciperanno singolarmente all’incontro come male aveva chiesto il premier Giuseppe Conte. Mossa astuta, ma scadente, pur di dividere il centrodestra.

“Oggi mi è arrivata una lettera con la quale Giuseppe Conte mi rinvita a incontrarlo – informa la leader di Fdi, Giorgia Meloni. Aspettiamo un appuntamento da circa due settimane ma mi manda la lettera per dirmi che mi vorrebbe incontrare e io ho ribadito che noi siamo disponibili”.

“Visto che ci dobbiamo vedere – chiosa Meloni – se ci manda un documento elaborato alla fine di questi 10 giorni di Stati generali… così parliamo non del sesso degli angeli ma di cose concrete, su cui Fdi è sempre disponibile”.

Pubblicato da edizioni24

Gaetano Daniele già Editore de Il Fatto e Il Notiziario (Settimanali per la distribuzione gratuita) Amministratore Il Notiziario e ith24.it Per contattare ith24 scrivere a: [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.