L’ultima trovata della Lamorgese: schiera 70mila poliziotti. Forse contro la camorra? Forse contro l’immigrazione Clandestina? Assolutamente no, contro le multe ai No Green pass

Un esercito di 70mila uomini delle forze dell’ordine tutti i giorni in campo per contrastare i No Green Pass. Se la stessa potenza di fuoco fosse stata scatenata quotidianamente contro mafia, camorra, immigrazione clandestina, rave party e piccola criminalità, oggi forse l’Italia sarebbe un paese più sicuro.

La ministra degli Interni Luciana Lamorgese oggi ha fatto sapere, con orgoglio, che nella settimana dal 6 al 12 dicembre sono stati impiegati nei controlli 70.049 operatori delle forze di polizia,delle polizie locali e provinciali. In particolare hanno concorso al dispositivo nazionale circa 23mila operatori di polizia, circa 24mila carabinieri, 6mila finanzieri, 18mila agenti della polizia locale e 357 della polizia provinciale”. Nel corso dell’audizione in commissione Affari Costituzionali del Senato, la Lamorgese ha anche specificato che per quanto riguarda i controlli del green passsui mezzi del tpl i prefetti svolgono un’azione di raccordo e ”c’è uno stretto coordinamento tra i gestori del tpl e le forze di polizia”.

Intanto, da domani, scatta l’obbligo di vaccinazione al personale del compartimento difesa, sicurezza e soccorso pubblico. “La vaccinazione diventa un requisito essenziale per le attività lavorative come avviene già per altre categorie. L’eventuale inadempimento determina l’immediata sospensione dal servizio senza ricadute disciplinari e la sospensione dello stipendio. Cominceremo quindi un monitoraggio dei vaccinati per la necessaria verifica dell’adempimento dell’obbligo, che finora non era consentito”, ha detto la ministra dell’Interno Luciana Lamorgese. ”Ci si attende che da queste disposizioni ci sia un’ulteriore spinta ad aderire alla campagna vaccinale in modo da garantire una progressiva estensione degli operatori vaccinati”, ha aggiunto.

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.