L’ultima follia legata allo Gender: via la dicitura sui profumi da uomo e da donna: saranno tutti unisex

Addio al profumo per “l’uomo che non deve chiedere mai”. Dimenticate i profumi dove la donna esalta la sua femminilità per conquistare gli uomini. La nuova frontiera del “politicamente corretto” è il profumo genderless. Senza genere. Senza etichetta che distingua maschi e femmine.

Le diciture “pour femme” o “pour homme” scompaiono quindi dai profumi. La nuova frontiera della profumeria artistica internazionale segue la tendenza della moda con prodotti senza indicazioni di genere. Come già avvenuto da tempo nella moda, anche il mondo dei profumi rinuncia alla classica distinzione di genere puntando su fragranze condivise.

È una delle tendenze che emerge dall’appuntamento mondiale in svolgimento in questi giorni a Firenze. Fragranze, la fiera della profumeria artistica si svolge in presenza nel capoluogo toscano, con 140 brand internazionali.

Alla rassegna – organizzata per il 18esimo anno da Pitti Immagine con la direzione artistica di Chandler Burr, e in programma alla Stazione Leopolda di Firenze da venerdì 17 a domenica 19 settembre – espongono 140 brand italiani e stranieri, dalle maison affermate alle realtà innovative fino ai nuovi talenti che per la prima volta si presentano sulla scena internazionale.

La maggior parte delle nuove collezioni di fragranze non fa quindi distinzione tra uomo e donna. I profumi diventano genderless, privi di indicazioni di genere. Inevitabili le polemiche succesive a questa ennesima deriva del “politicamente corretto”. Non solo di chi è conservatore ma anche da parte degli appassionati di profumi.

La rivoluzione genderless ha ormai quasi 20 anni. La impose CK One di Calvin Klein, creata nel 1994 da Alberto Morillas e Harry Fremont. Il primo profumo che andava oltre il concetto di unisex. Concepito per essere “condiviso”, come recitava il suo slogan. Non a caso i modelli della pubblicità erano bellezze androgine in una sorta di abbraccio collettivo.

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.