L’Oms ha rotto i cogli***: “Il Coronavirus sembra la Spagnola. La seconda ondata fu la peggiore” E voi cosa caz** state facendo per prevenirlo? E le cure? E il vaccino? Buffoni

By Gaetano Daniele

L’Oms ha veramente rotto i coglio** con queste pseudo minacce di un ritorno del covid-19 in autunno, paragonandolo al ritorno della febbre “spagnola” che fece milioni e milioni di vittime proprio nella seconda ondata (ritorno).

E invece di mettere insieme tutte le energie affinché trovare una cura o un vaccino, lancia messaggini pericolosi:

“Sembra che tutto sia finito ma non è così. Bisogna evitare la seconda ondata come quella della Spagnola”. Così il vicedirettore generale Ranieri Guerra.

“Il virus si trasmette attraverso un contatto interpersonale che ha due dimensioni: la vicinanza fisica e la durata della vicinanza. Non ci si infetta passando vicino ad una persona positiva, ci si infetta se si interagisce con la persona positiva a distanza ravvicinata per 20-30 secondi continui, se questa persona tossisce o starnutisce. Sembra che tutto quanto sia finito, ma non è così”, incoraggia Guerra.

Poi il paragone: “io guardo i fatti e i fatti mi dicono che il genoma virale è ancora lo stesso. I fatti mi dicono che l’andamento di un’epidemia come questa è ampiamente previsto: si sta comportando come avevamo ipotizzato. C’è una discesa che coincide con l’estate”.

“Il paragone purtroppo va fatto con la Spagnola, che ebbe lo stesso andamento del Covid. Andò giù d’estate per riprendere ferocemente a settembre-ottobre e uccise 50 milioni di persone nella seconda ondata. Questo è ciò che non vogliamo vedere. Le terapie intensive si sono svuotate come era previsto che accadesse. Ora non vogliamo che si riempiano di nuovo con la stagione invernale”.

Ecco. I nessaggi sono pessimi. Ma noi cittadini, oltre ai sacrifici già portati avanti in questi ultimi 3 mesi, cosa possiamo fare? Rinchiuderci in casa? Chiudere le nostre attività e rifugiarci nei buncher sotterranei?

Se l’estate aiuta a contenere il virus, vuol dire che in questi mesi che precedono l’autunno, dovete darvi una mossa voi nel capire come meglio prevenire un ritorno in autunno. E smetterla di terrorizzare gli italiani. Se non siete all’altezza, abbiate il coraggio di ammetterlo, e deponete armi e stipendio

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.