Crea sito

Lo schifo a Napoli: immigrato senegalese abusa e violenta due donne, una delle quali sordomuta

Come già avuto modo di scrivere nei post precedenti, questi di immigrati clandestini che violentato, abusano e danno di matto per le nostre città, aggrediendo passanti e auto, non sono casi isolati. Ma diventano sempre più frequenti.

Questa volta è accaduto a Napoli. Non contento poco prima di violentare un’infermiera nel psrcheggio bus Metropark nei pressi della Stazione centrale di Napoli, ha male pensato di violentare anche una sordomutia.

È quanto scoperto dagli uomini della Polizia ferroviaria di Napoli, che hanno identificato in un immigrato di 20 anni senza fissa dimora, l’autore di due  aggressioni sessuali avvenute lo stesso giorno, sempre nelle vicinanze di piazza Garibaldi. Era già stato arrestato per la violenza sessuale ai danni dell’infermiera lo scorso 3 maggio.

La violenza, ha raccontato una delle vittime ai poliziotti intervenuti, è durata tra i 5 e i 10 minuti. Grazie alle immagini registrate dagli impianti di videosorveglianza presenti in zona, gli agenti della Polizia ferroviaria hanno ricostruito la vicenda e hanno individuato nel senegalese l’autore di entrambe le aggressioni. La seconda donna vittima di violenza, originaria dell’Est Europa, ha riconosciuto l’aggressore in sede di individuazione fotografica.

Pubblicato da edizioni24

Gaetano Daniele già Editore de Il Fatto e Il Notiziario (Settimanali per la distribuzione gratuita) Amministratore Il Notiziario e ith24.it Per contattare ith24 scrivere a: [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.