Lite a 5 Stelle tra Di Battista e la Taverna. Lei: “Non dimenticarti che il M5S è di Grillo” Comanda lui….

By Pasquale Aveta (per ith24)

E capita anche che la senatrice grillina Paola Taverna, alla ribalta per le sue sparate poco pulite, attacca brighe anche con il trombato di lusso Alessandro Di Battista.

Il sito Dagpapia di D’agostino ne ha dato conto in un post online. I due contendenti sono loro.

Più che come in una riunione, ha perfidamente sottolineato Dagospia, alcuni dei maggiorenti del Movimento risultavano schierati “a mo’ di plotone d’esecuzione” contro Di Battista. Oltre a lui e di fronte a lui, infatti, stavano i volti problematici e corrucciati di Luigi Di MaioRiccardo FraccaroAlfonso Bonafede e Paola Taverna. È proprio la pasionaria pentastellata a trasformare il gelo nei confronti del Che Guevara deno’ antri in polemica rovente.

Di Battista, reduce del vaffanculo di Beppe Grillo, ha dovuto fronteggiare un autentico fuoco di fila, soprattutto con la Taverna. Una discussione degenerata in lite da ballatoio a base di insulti, offese e minacce. Lui si è difeso alla grande. Anzi, pensava persino di averli tramortiti tutti con l’arma (spuntata) della purezza delle origini. Grande e amara è stata perciò la sua sorpresa quando dopo aver minacciato di sollevare la Rete gridando “avete decapitato le idee e l’eredità di Gianroberto Casaleggio“, si è sentito rispondere: “Ma non siamo gianrobertini, siamo grillini. E anche tu, ricordatelo, sei nel movimento di Grillo“.

Insomma, il Capo è Grillo e non si discute. Ma ormai per Dibba è tardi. Si è dovuto trovare anche un lavoro come noleggiatore di auto. Speriamo gli vada bene. Perché a passare da noleggiatore a parcheggiatore, ci vuole un attimo.

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.