L’inchiesta del “Guardian” non lascia dubbi ad interpretazioni: “Stanno sbarcando terroristi dell’Isis con passaporti falsi”

Diversi militanti del sedicente Stato islamico (Isis) stanno lasciando la Siria con passaporti falsi e si stanno dirigendo verso il Regno Unito, l’Unione Europea, gli Stati Uniti ed il Canada: lo ha rivelato un’inchiesta del Guardian, che ha portato alla luce un sistema che ha nella Turchia il punto nevralgico.

Secondo il giornale britannico, infatti, una di queste reti è gestita da un uzbeko che vive in Turchia e che ha legami con ambienti legati all’estremismo. L’uomo vende passaporti falsi di alta qualità e di diversi Paesi per migliaia di dollari. Almeno 10 persone, conferma il Guardian, hanno attraversato illegalmente il confine siriano con la Turchia e sono partite dall’aeroporto di Istanbul grazie ai suoi passaporti.

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.