Letta sembra un ubriacone, parla a vanvera e non sa quel che dice

La profonda crisi della sinistraitaliana di oggi, ben lontana da quel che era la sinistra di ieri, si evince anche da come, in assenza di argomenti validi, cercano ogni appiglio per strumentalizzare i loro avversari politici. Non pensano a cosa poter fare per l’Italia ma a come delegittimare la coalizione opposta, spesso con fake news inventate di sana pianta. In uno degli ultimi video condivisi sui social da Giorgia Meloni, la leader di Fratelli d’Italia sottolinea l’esigenza di dare ai giovani delle alternative allo stile di vita malsano, che li avvicina alla criminalità e alle “devianze”, come alcolismo e stupefacenti. Alternative che, FdI, ha trovato nello sport. Un discorso di buon senso quello di Giorgia Meloni, strumentalizzato e interpretato a uo e consumo dalla sinistra.

Nel suo discorso, Giorgia Meloni fa l’esempio dell’Islanda, che “negli anni ’90 era la Nazione europea che aveva con il più alto tasso di consumo di droghe, alcol e tabacco tra i giovani e i giovanissimi”. Con un lavoro fatto dalla base, che ha messo come suo perno lo sport, l’Islanda è riuscita “ribaltare completamente la classifica, diventando la Nazione in assoluta più virtuosa. Come hanno fatto? Semplicemente hanno deciso di investire sui giovani, istituendo una specie di diritto allo sport”. Sulla base di quell’impronta, Giorgia Meloni vorrebbe fare lo stesso in Italia, dove sempre più giovani, per esempio, si avvicinano alla criminalità attraverso le baby gang, o si perdono tra consumo eccessivo di alcol, sigarette e droghe.

“Lo sport sarà anche per noi un centro di investimento strategico. Istituendo il “diritto allo sport” garantiremo la possibilità a tutti i ragazzi di mettere a frutto il loro talento sportivo. Istituiremo borse di studio per meriti sportivi”, ha spiegato Giorgia Meloni, che ha aggiunto: “Quanti nuovi Francesco Totti, quanti piccoli Yuri Chechi, quanti fratelli Abbagnale ci siamo persi in questi anni semplicemente perché non abbiamo dato loro la possibilità di fare sport?”. Molti giovani di quelle generazioni “sono finiti per essere inghiottiti dalledevianze che affliggono i nostri ragazzi quando vengono lasciati soli”. Intervenire sulle nuove generazioni significa restituire al Paese una gioventù più sana, “investire sui giovani significa investire sul futuro, coltivare il talento, combattere le droghe e le devianze, crescere generazioni di nuovi italiani sani e determinati, carichi di quei valori che solo lo sport può dare”.

Il discorso di Giorgia Meloni è stato mistificato ad arte dalla compagine politica avversaria, al punto che Enrico Letta, probabilmente senza aver ascoltato il video, o capito che le devianze alle quali si riferisce la leader di Fratelli d’Italia sono la droga, l’alcol e il tabacco, ha dichiarato: “Evviva le devianze, la forza delle società è data dalla ricchezza delle diversità“. È evidente che Enrico Letta abbia utilizzato la parola “devianze” per lasciar intendere che Giorgia Meloni voglia sradicare le diversità dei giovani e, non, com’è chiaro dal video, sradicare l’illegalità e gli eccessi. Sono parole da brividi quelle di Enrico Letta: “Lo dico con grande forza: evviva le devianze, la ricchezza della diversità che rende la nostra società creativa, geniale e moderna”. Viene davvero da sperare che Enrico Letta non abbia visto il video o gli abbiano riferito il discorso della Meloni solo a metà, perché nel caso contrario, che lui inneggi alle “devianze” come le ha intese la leader di Fratelli d’Italia, appare piuttosto grave.

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.