Le “cazz**e” di Di Maio diventano virali sul panorama internazionale: “Esportiamo mascherine” [video]

By Pasquale Aveta (per ith24)

Non solo gaffe sul latino e sui congiuntivi, il ministro degli Esteri sulla carta Luigi Di Maio, riesce sempre a stupire, in negativo. E oggi, con il nuovo incarico, le sue cazz**e, sono diventate anche internazionali.

Un ministro degli Esteri che da quando è scoppiata l’emergenza è scomparso dalla scena. Anzi. L’unico argomento che riesce a trattare sono le mascherine. Di Maio ha ringraziato i paesi stranieri che hanno donato, o ci hanno lasciato acquistare, mascherine e materiale ospedaliero ma che, secondo il responsabile della Farnesina, “ci stanno permettendo di esportare quello che acquistiamo con contratti a prezzo di mercato”. Tradotto non significa un cazzo. “C’è gente che in questo momento fa polemica per i soldi che stiamo spendendo nell’andare ad acquistare mascherine e ventilatori all’estero. Bene, io voglio dire che non solo non è il momento delle polemiche, ma senza gli acquisti dall’estero sarebbe impossibile fronteggiare il fabbisogno che arriva a oltre 100 milioni di mascherine al mese. E un fabbisogno di ventilatori e aiuti che richiede questo genere di aiuto. Io ringrazio tutti i gioverni che ci stanno aiutando, non lo dimenticheremo. Li terremo nel nostro cuore e li terremo bene a mente. Perché sono i Paesi che non solo ci stanno mandando aiuti, ma che ci stanno permettendo di esportare quello che acquistiamo con contratti a prezzo di mercato”.

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.