Crea sito

Lamorgese apre Pozzallo alla Ocean Viking

By Gaetano Daniele

Venghino signori Venghino: sotto a chi tocca. L’italia è forte con i deboli e debole con i forti. Abbassiamo la testa al G8, ci Inchiniamo agli scafisti ma poi vogliamo mandare alla sbarra Salvini. Con i giallorossi al governo si è perso il lume della ragione. E lì votano pure.

Per l’occasione, tanto per non cambiare, si apra il porto di Pozzallo. Il Viminale senza sé e senza ma apre le braccia a tutte le Ong, dalla Mediterranea alla Oceania ViKing. Anche se ci chiediamo come mai la ministra Lamorgese alle precedenti regionali in Umbria, tenne ferma, per oltre 11 giorni in mare un’altra Ong con oltre 75 migranti a bordo, tra l’altro senza essere accusata da nessun magistrato di sequestro di persona. Vallo a capire. O meglio noi lo abbiamo capito, sono gli elettori del PD e del M5s a far ancora finta che tutto vada per il verso giusto.

Dunque, a una settimana dagli arrivi di Sea Watch e Open Arms a Messina e Taranto, si ricomincia con la Ocean Viking. E, tanto per indorare la pillola, su quest’ultima apertura di credito a stretto giro arriva anche la rassicurazione che «Francia, Germania e Lussemburgo» faranno il loro dovere. E daranno «disponibilità ad accogliere 20 migranti ricollocabili. Una disponibilità – riferisce il Viminale – offerta sulla base dell’apertura della procedura di redistribuzione dei migranti a livello europeo, avviata dalla Commissione Ue sulla scorta del pre-accordo di Malta».

Pubblicato da edizioni24

Gaetano Daniele già Editore de Il Fatto e Il Notiziario (Settimanali per la distribuzione gratuita) Amministratore Il Notiziario e ith24.it Per contattare ith24 scrivere a: [email protected]