Crea sito

La prostituta di Ercolano si finge di Torre del Greco, cambia nome, si fotte a Niccolò, lo cita lei come complice di una truffa, e se glielo ricordi, si strappa le vesti da dosso e fa la verginella, e minaccia pure, di brutto: “picchio a tuo padre e a tua sorella”. Caro Niccolò, vediamoci un attimo, ti vogliamo parlare

Gaetano Daniele ith24

Questa prostituta di Ercolano, che si finge di Torre del Greco e che cambia continuamente nome, non finisce mai di sorprendere. L’ultima sua trovata è quella di minacciare mio padre e mia sorella: “vado fino a casa loro con Niccolò e li prendo a schiaffi”.

Pochi sanno di cosa si tratti, ma in poche parole cerco di spiegarlo: la prostituta di Ercolano, abbandona un minore di 10 anni, lo picchia, lo chiude fuori la porta al freddo. Non lo vuole. Ma non sa come giustificare i gesti. Il bambino gli è di intralcio negli affari. Cosi decidiamo di accedere i riflettori. Ma non può passare agli occhi dei suoi clienti una poco di buona. Allora prende e inizia ad inventare storie fantascientifiche. Truffa finanche ith24. Si presenta in un centro di elettrodomestic di Caserta con una busta paga falsa. Dichiara di guadagnare 1200 euro al mese, e non so come, quando e perché, questa finanziaria, senza chiamare la redazione, gli concede il prestito. Forse perché si fidava della nostra redazione. Si presenta accompagnata da un bel giovanotto, forse si tratta di questo famoso Niccolò. Ovviamente sono stati denunciati con tanto di dichiarazioni di alcuni testimoni alla Guardia di Finanza di Caserta. Non possiamo confermare che il giovanotto sia Niccolò. Saranno le indagini a far luce sulla vicenda. Fermo restando che i genitori di questa prostituta sono stati arrestati qualche anno fa proprio per reati analoghi. Perché citiamo Niccolò? Perché in una recente telefonata, girata alla nosrra redaziome, la prostituta di Ercolano, afferma testuali parole: “Io di Niccolò ne trovo e ne scopo 100. Di Niccolò sai quanti ce ne sono? 100. E mi paga pure. È, è, era lui con me da…”.

Ma è vietato dirlo. Si, perché se lo ricordiamo, veniamo anche minacciati. Ma non finisce qui. La prostituta ci invia, sicuramente per errore, uno screenshot di una telefonata ricevuta su whattsapp indovinate di chi? Proprio di Niccolò. Quindi un dato è certo: Niccolò chiama, la prostituta risponde. Ma potrebbe amche essere un semplice cliente o perché no, un amico, il fidanzato.

Anche perché se simili affermazioni fossero confermate, sarebbero puniti entrambi, con gravi sanzioni, poiché è passato il concetto della complicità del reo.

Ma andiamo avanti. Oltre ad aver allegato alla denuncia tale documentazione, conserviamo quella foto e quel numero con riservatezza. E mercoledì prossimo la nostra redazione per diritto di cronaca intende intervistare questo ragazzo, Niccolò, affinché possa chiarire, qualora volesse, la sua posizione. Potrà confermare o meno il rapporto con la truffatrice di Ercolano, che nel frattempo si trova un protesto sulle spalle e due denunce. Una da parte di ith24, e una da parte della società finanziaria, all’anti frode.

Ma non finisce qui. Abbiamo indagato a fondo, è abbiamo scoperto che il padre, pluripregiudicato della fanciulla, ha un contenzioso e un protesto, indovinate con chi? Proprio con la stessa società per oltre 12 mila euro. Una coincidenza?

Se Niccolò vorrà rilasciare dichiarazioni spontanee alla nostra redazione può scriverci a: [email protected] Saranno custodite con la massima serietà e privacy.

Pubblicato da edizioni24

Gaetano Daniele già Editore de Il Fatto e Il Notiziario (Settimanali per la distribuzione gratuita) Amministratore Il Notiziario e ith24.it Per contattare ith24 scrivere a: [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.