La profezia di Cacciari: “Meloni premier? Faranno di tutto per fermarla, ne vedremo di tutti i colori”

MASSIMO CACCIARI POLITICO

«Quanto accaduto ha davvero dell’incredibile». Massimo Cacciari commenta così l’addio di Calenda a Letta: «Anche se in molti, come il sottoscritto, non si aspettavano che sarebbe finita così male, ragionando è una conclusione logica». Intervistato da Affari Italiani, il filosofo ed ex sindaco di Venezia definisce queste “intese dettate unicamente da uno stato di necessità”.

«In campagna elettorale – sottolinea – avrebbero anche potuto fingere di stare insieme, ma un bel casino sarebbe potuto comunque uscire. E sarebbe stato perfino peggio». Il risultato? «Probabilmente il centrodestra vincerà in tutti i collegi uninominali, poi nel proporzionale vedremo come andrà a finire. È un sistema elettorale pazzesco, senza alcun senso logico».

E poi ancora. «Certo è che a questo punto – prosegue Cacciari – se il centrodestra non si fa male e si presenta unito in tutta Italia, con candidati conosciuti e buoni, il Pd non vince in nessun collegio, nemmeno nel centro di Bologna». Quanto a Calenda, «magari insieme a Renzi nel terzo polo, potrebbe ottenere un ottimo risultato sottraendo molti voti al Pd.Letta – aggiunge – doveva tentare il tutto per tutto, anche se non c’era alcuna strategia politica se non quella di restare al governo». Il 25 settembre sapremo se per la sinistra sarà una Caporetto: «Se gli altri, il centrodestra, sono intelligenti sfruttano al meglio quanto accaduto in campagna elettorale».

Ma attenzione avverte Cacciari: «Mi aspetto che qualcosa salti fuori in campagna elettorale, che dal punto di vista internazionale sarà senza esclusione di colpi. L’Europa non poteva giocarsi la Francia e ora non si può giocare l’Italia». Affari italiani gli chiede: «Qualcosa per bloccare Giorgia Meloni premier?». «Non mi meraviglierei – risponde Cacciari – ne vedremo di tutti i colori per bloccarla». Ha deciso per chi voterà? Cacciari non si sbottona. «Non lo so ancora e non so se andrò a votare…».

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.