Crea sito

La Lega bacchetta Berlusconi: “No a governo di unità”. Ma FI: “Non l’ha mai detto” Ma come? L’ha detto il Cav stamattina! A che gioco giochiamo?

Stamattina Silvio Berlusconi, riferendosi al pd, apre a una nuova maggioranza, con l’esclusione del m5sito. Ma il Carroccio replica: “Mandiamo a casa questo governo”. Meloni: “L’unica alternativa è il voto”

Sulla probabile ipotesi di una nuova maggioranza, Berlusconi ha detto: “Andrebbe verificata, naturalmente prima di tutto con i nostri alleati”, è stato specificato. Tale pista è tornata in auge considerando che la vita dei giallorossi sarà sempre più precaria: in autunno si potrebbe assistere addirittura alla caduta del Conte Bis.

“La via maestra sono le elezioni. Mandare a casa un governo che blocca tutto è vitale per il futuro dell’Italia”. Così Giorgia Meloni.

A seguire la presa di posizione di Matteo Salvini: “Berlusconi dice che non esistono le condizioni di un governo di unità nazionale? Allora siamo d’accordo, se non esistono le condizioni di un inciucio siamo d’accordo”.

Non vuole parlare di incidente chiuso poiché sostiene che non si sia mai aperto: “Occupiamoci di vita reale e non di comunicati stampa”.

Pubblicato da edizioni24

Gaetano Daniele già Editore de Il Fatto e Il Notiziario (Settimanali per la distribuzione gratuita) Amministratore Il Notiziario e ith24.it Per contattare ith24 scrivere a: [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.