La Fornero vuole il sangue degli italiani: nuova proposta “Dracula” per chi andrà in pensione

By Pasquale Aveta (per ith24)

Se si parla di tagli per le pensioni, alla Fornero lacrimano gli occhi. In una recente discussione sul taglio delle pensioni, si ipotizza di una riduzione lorda dell’assegno futuro che può arrivare a sfiorare il 3% nel 2023. Anche se questo dato, come segnalano gli esperti, è destinato ad aumentare nel tempo. Forse scheda fino al 5% in meno al 2025. Anche perché verrebbero calcolati in base all’andamento dei mercati e dell’economia

E all’Ansa, nota: “La rivalutazione negativa dei contributi in caso di calo del Pil non è punitivo, è un criterio di sostenibilità. Nel 2015 un decreto ha previsto che in ogni caso il coefficiente di rivalutazione del montante contributivo come determinato adottando il tasso annuo di capitalizzazione non può essere inferiore a uno (quindi non negativo), ma salvo recupero da effettuare sulle rivalutazioni successive”.

Insomma, per chi non è fortunata come la figlia, andata in pensione neanche 50enne, per la Fornero le pensioni si possono tagliare. Mal che va, i pensionati, possono sempre consolarsi con le sue lacrime.

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.