Crea sito

[Italia Viva] La vergogna di Teresa Bellanova, Renzi contro Salvini: “Vediamo di farlo restare a casa”

Parlano sempre gli ultimi. E tentano sempre di fare le scarpe ai primi. Ma quando è troppo è troppo. Italia Viva, all’1% nei sondaggi, fa la tosse. Peccato per quei pochi elettori che si ritrovano a buttare il loro voto.

Ma andiamo avanti. Guardiamo alla vicenda che ha colpito il leader della Lega Matteo Salvini. “Indegna”. Così Matteo Salvini ha definito Teresa Bellanova, ministra dell’Agricoltura in quota Italia Viva.

La sua sanatoria per i migranti braccianti irregolari è stata un flop e per questo il leader della Lega ha promesso agli elettori della Puglia e di tutta Italia di “mandarla a casa” al più presto. Parole che non sono piaciute ai “big” di IV, da Igor Scalfarotto (candidato governatore proprio in Puglia, regione della ministra) a Gennaro Migliore. Ma è Matteo Renzi a rispondere a Salvini con i toni più duri.

“Se solo Salvini comprendesse il senso della parola dignità si scuserebbe con Teresa e con la sua storia. Nel frattempo, comunque, a casa è andato lui: adesso vediamo di farcelo restare”. Lezioni di stile da sinistra.

La differenza nelle bugie di Matteo Renzi è plateale, mondiale. Salvini si è dimesso lui da ministro dell’interno. Renzi invece promise di ritirarsi per sempre dalla politica, se avesse perso il referendum costituzionale, lo perse, ed è ancora qui. Con il suo 1% che non lo porterà da nessuna parte a dettare legge.

Pubblicato da edizioni24

Gaetano Daniele già Editore de Il Fatto e Il Notiziario (Settimanali per la distribuzione gratuita) Amministratore Il Notiziario e ith24.it Per contattare ith24 scrivere a: [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.