Ita-Lufthansa, arriva l’ok dell’Antitrust Ue. Giorgetti: “Penso convoleremo a nozze”

By Valentina Menassi

Nozze in arrivo per Ita-Lufhtansa. Il ministro dell’Economia Giorgetti: “Diciamo che la data è fissata, sono convocati sposi e testimoni“. L’opinione favorevole della Commissione europea sull’operazione sta lentamente prendendo forma. È stato di fatto approvato il pacchetto di rimedi proposto dalle compagnie per garantire l’ingresso di nuovi operatori su tutte le rotte considerate problematiche da Bruxelles in termini di concorrenza. In sintesi queste rotte opereranno altre compagnie. Nonostante si attenda la decisione fissata al 4 luglio, è previsto che l’approvazione formale con delle condizioni sarà concessa qualche giorno prima. Ecco tutte le novità

Le novità

In quanto alle condizioni queste riguarderanno proprio i rimedi definiti e faticosamente concordati con Bruxelles. Sul dossier Ita-Lufthansa “oggi a Cremona, in questo momento alle 16 e 06 credo che convoleremo a nozze, però tutto può essere… Sono convocati sposa e testimoni però potrebbe anche non presentarsi il Don Abbondio della situazione“, queste le parole del ministro Giorgetti, a margine dell’incontro dell’Associazione Industriali che si è tenuto oggi a Cremona. Il numero uno all’Economia ha poi specificato che sia Mef che Lufthansa sono al lavoro per rispondere alle richieste dell’Antitrust sui dettagli di un accordo suddiviso su più fasi. Per il ministro “in questi giorni si è lavorato ancora molto intensamente, duramente” su un dossier che oggi mira per le due società alle “tanto sospirate nozze” ha ribadito Giorgetti.

Le condizioni

Il colosso tedesco Lufthansa intende acquisire dal socio Mef una quota del 41% di Ita Airways attraverso un aumento di capitale di 325 milioni di euro, per poi raggiungere il 100% della nuova società, nata dalle ceneri di Alitalia, in una fase successiva. Dei passi avanti con l’Ue erano già emersi alla vigilia del G7 a Borgo Egnazia. Le posizioni dell’Ue e di Lufthansa si erano avvicinate anche sull’ultimo nodo da risolvere: la tutela della concorrenza sui voli a lungo raggio da Fiumicino verso destinazioni nordamericane come Chicago, Washington, San Francisco e Toronto. Il gruppo di Colonia ha costruito un pacchetto finale di misure per le rotte di lungo raggio, mirato a mantenere i prezzi bassi per i passeggeri su queste tratte. Inoltre, oltre a congelare per due anni l’ingresso di Ita nella joint venture che Lufthansa ha con United e Canada Airlines, i tedeschi offrono di supportare i voli intercontinentali dei concorrenti nei loro hub: Parigi (Air France), Amsterdam (Klm), Madrid (Iberia) e Londra (British Airways). Queste garanzie sembrano essere convincenti per l’Antitrust Ue, con a capo Margrethe Vestager.

L’approvazione finale della Commissione è attesa entro il 4 luglio. Successivamente, ci vorranno circa un paio di mesi per giungere al closing, ossia al contratto definitivo tra le due compagnie che porterà Ita nella galassia Lufthansa.

Pubblicato da edizioni24

Pubblicato da ith24.it - Per Info e segnalazioni: [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.