Crea sito

Il suo sogno erano i pompieri, e si scatta selfie in perizoma. Per i genitori è tutto ok, e va nuda sull’auto dei vigili come in un film hard

“In pieno giorno, sotto le telecamere dì videosorveglianza del Comune di Milano, in Piazza Beccaria sotto l’ufficio del Comandante Marco Ciacci. Tutto può capitare nella Milano di Beppe Sala”. La denuncia arriva su Facebook e la foto è stata scattata davanti al comando dei vigili. In pratica, la sede ufficiale. Come se la fanciulla in questione avesse posato solennemente per l’occasione.

La foto circola da tempo nelle chat dei vigili milanesi, ma ora è diventata virale dopo che Max Bastoni, consigliere della Lega del capoluogo, ha postato lo scatto incriminato sui Social. “Ci sarebbe anche da ridere se non fosse che Milano attraversa un periodo buio per quanto riguarda la sicurezza visto che per il quarto anno consecutivo è la città italiana con più reati”, accusa Bastoni in un’intervista al Giorno.

La ragazza in questione, come in una locandina di un film di Tinto Brass, espone il lato B, poggiata sul cofano di una vettura di servizio dell’auto della polizia municipale. Pare che il suo pallino siano gli uomini in divisa e i pompieri. E secondo i genitori non ha fatto nulla di male. Pare soffrire di disturbi psichiatrici. Proprio sul comandante dei “ghisa”, vi sono diverse interrogazioni in Parlamento. Nell’ultima interrogazione, il deputato del Carroccio Igor Iezzi ha ricordato i trascorsi dell’attuale comandante dei vigili nella polizia giudiziaria della Procura di Milano ai tempi delle indagini su Expò che coinvolsero l’attuale sindaco Sala. Reato di falso contestato a Sala che, nel frattempo, è caduto in prescrizione. Iezzi definiva “inopportuno che quella persona andasse poi a ricoprire il ruolo di Capo dei vigili. Prima indaghi su di me e poi ti assumo? Non puntiamo il dito, vogliamo solo fare chiarezza”.

La situazione di degrado della Milano del sindaco Sala, come ha denunciato in più occasioni Fratelli d’Italia ha raggiunto livelli parossistici. La situazione esplosiva di alcuni quartieri di Milano, ad esempio, ha avuto rilevanza nazionale. Il caso di trecento ragazzi che hanno aggredito le forze dell’ordine a San Siro è molto più di un campanello d’allarme. Tra le goliardate della ragazza nuda sul cofano dell’auto, ai rapper nordafricani che sfidano la polizia, la situazione per i milanesi non è delle più rosee. Anche grazie all’ignavia del sindaco Sala.

Pubblicato da edizioni24

Gaetano Daniele già Editore de Il Fatto e Il Notiziario (Settimanali per la distribuzione gratuita) Amministratore Il Notiziario e ith24.it Per contattare ith24 scrivere a: [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.