Il Presidente di ‘Mondo in Cammino’ Giovanni Leonardi, a ith24: “Abbattere le barriere la nostra priorità. Onorato di ospitare il Ruolo d’Onore, Carmine Lettieri”

Giovanni Leonardi – Presidente Mondo in Cammino

By Teresa Tramontano – Ith24

Ith24 a colloquio con il dott. Giovanni Leonardi ,Presidente della Coperativa “Mondo in Cammino”. L’organizzazione di volontariato Mondo in Cammino, si occupa di assistenza domiciliare agli anziani e ai disabili. Assistenza specialistica scolastica. È, tra le altre un Centro sociale polifunzionale per disabili per il sostegno educativo e l’inserimento sociale. Ma anche progetti terapeutici riabilitativi individuali. Tanti i servizi a chi necessita di un aiuto.

Presidente Leonardi, quello che ci ha colpito di Lei, è che i tanti bambini del centro Mondo in Cammino, la trattano come se fosse un genitore, un familiare. Qual è il segreto?

Nessun segreto. Cerchiamo da subito di metterli a loro agio, soprattutto con le figure professionali. Ci rendiamo conto che vengono da realtà non facili. Hanno bisogno di tanto amore, e la nostra è una grande famiglia. Bisogna abbattere tutte le barriere. Se facciamo questo, a trarne vantaggio è la comunità.

A volte sono anche vittime di pregiudizio?

Tanti pregiudizi sono stati superati grazie alla maturazione del nostro Paese. La disabilità è sempre ricchezza. Dando uno sguardo anche ai paralimpici, si registrano avanzamenti, frutto di sacrifici ma anche di soddisfazioni e di medaglie. Disabilità e Sport è il nome ideato da ith24 per il prossimo evento nel quale mi onora far parte, perché lo sport è avanguardia sociale del Paese. Ricevere e conoscere il C.le Maggiore Capo del Ruolo d’Onore Carmine Lettieri, è stata per me una gioia.

Secondo Lei come viene vista la disabilità?

Oggi la disabilità è vista con occhi diversi rispetto al passato, soprattutto grazie allo sport. Gli Invictus Game, ideato da Henry, sono l’esempio lampante di come anche i paralimpici riescono, con grande sacrificio a raggiungere obiettivi fuori dal comune. Portamdo a casa anche medaglie d’oro. E questo mi inorgoglisce.

Quali sono le difficoltà che possono trovare.

Le difficoltà e gli ostacoli ci sono. Tanti disabili vorrebbero fare sport e non ne hanno la possibilità, altri non ci provano perchè sfiduciati. Bisogna riconoscere i progressi fatti ma anche i limiti da superare e i ritardi da recuperare, perchè per liberare la forza che si ha dentro bisogna avere occasione per poterlo fare.. Lo sport è cultura, Ed è una sfida alla società far maturare il Paese su questo fronte.

Quali sono le priorità di Mondo in Cammino.

La nostra filosofia è porre come fondamentale la tematica dei ragazzi in generale, ma con un occhio di riguardo agli inabili. Questa la mission di Mondo in Cammino da oltre venti anni, nei quali ci siamo sempre posti accanto ai ragazzi speciali, sottolineando il nostro approccio olistico, accompagnando l’intero nucleo familiare.

Manca poco al prossimo evento, tante le indiscrezioni sugli ospiti. Vuole sbilanciarsi?

Manca poco e non vedo l’ora di passare qualche ora in più insieme a loro in un momento di festa. Sui nomi dei relatori e degli ospiti non mi sbilancio anche perché è ancora in fase organizzativa. E sui nomi, come per le precedenti, se ne occupa ith24. Ma vi posso assicurare che non mancheranno le sorprese, proprio come la bella sorpresa di Carmine Lettieri del Ruolo d’Onore.

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.