Il “niet” di Biden ad un vertice di pace con Putin: “Parlo solo della liberazione della Griner”

“Credo che” Vladimir Putin “sia una persona nazionale che ha totalmente sbagliato i calcoli“. Il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, nella notte, a margine del G7, si è espresso così sul presidente russo Vladimir Putin in un’intervista alla Cnn. La scorsa settimana, Biden ha fatto riferimento al rischio di un “Armageddon nucleare” nel quadro della guerra tra Russia e Ucraina. Pur considerando Putin “razionale”, Biden sottolinea elementi che contrastano con tale giudizio. “Ascoltate cosa dice. Se ascoltate il discorso che ha fatto dopo aver preso la decisione” di invadere l’Ucraina a febbraio, “ha parlato dell’idea per cui la Russia dovrebbe riunire tutte le persone che parlano russo. Ecco, credo che questo sia irrazionale. Credo che il discorso e gli obiettivi non fossero razionali. Credeva che sarebbe stato accolto a braccia aperte: penso abbia sbagliato completamente i calcoli”, ribadisce Biden. Ma intanto da Mosca arrivano segnali di dialogo, almeno in apparenza…

La Russia è aperta al dialogo con l’Occidente, chi afferma il contrario dice ”una bugia”, ma Mosca ”sta aspettando una proposta seria nel corso di una intervista all’emittente Rossiya 1 Tv. Le parole di Lavrov seguono quelle del portavoce del Pentagono John Kirby, secondo il quale Mosca avrebbe rifiutato una proposta di Washington di dialogare. ”Questa è una bugia. Non abbiamo ricevuto alcuna proposta seria di contatto”, ha detto Lavrov.

L’obiettivo “più urgente” di un eventuale incontro tra Putin e Biden è discutere come evitare “un’escalation a livello nucleare piuttosto che la situazione sul campo di battaglia perché la guerra nucleare è più importante di qualsiasi conflitto regionale, compreso quello che abbiamo adesso in Ucraina”, spiega Andrei Kortunov, direttore generale del Riac (Russian International Affairs Council), commentando in un’intervista all‘Adnkronos le parole di Lavrov.

La reazione degli Usa all’apertura di Mosca non è stata però particolarmente calda. Biden “non intende” parlare con Vladimir Putin al G20, ma prenderebbe in considerazione un incontro qualora il presidente russo volesse parlare ad esempio del rilascio di Brittney Griner, l’americana in carcere in Russia. “Dipende da cosa vuole discutere”, ha detto Biden in merito a un possibile faccia a faccia con Putin il prossimo mese in Indonesia. “Se venisse da me al G20 e mi dicesse di voler parlare di Griner lo incontrerei. Dipende. Non ho intenzione di negoziare, e nessuno è pronto a farlo, con la Russia sull’Ucraina, sul mantenimento di parte dell’Ucraina. Quindi dipenderebbe in modo specifico da cosa vuole discutere”, ha spiegato il presidente Usa nell’intervista a Cnn.

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.