Il governo Meloni parte alla grande: sì alla fiducia con 235 voti

Via libera al voto di fiducia della Camera, al termine della storica giornata che ha visto Giorgia Meloni presentare il programma all’aula come primo premier donna nella storia della Repubblica. I sì sono stati 235, i no sono stati 154 e gli astenuti 5. “Il governo ottiene la fiducia alla Camera. Ringrazio tutte le forze politiche per aver ascoltato le linee programmatiche che l’esecutivo intende attuare per risollevare l’Italia. Domani sarò in Senato per un altro importante tassello. La rotta è tracciata: andiamo avanti”, ha scritto su twitter Giorgia Meloni dopo aver ottenuto la fiducia alla Camera.

Giorgia Meloni era approdata questa mattina alla Camera per le dichiarazioni programmatiche, a un mese esatto dalle elezioni che hanno consacrato la maggioranza di centrodestra. Al suo ingresso, prima del discorso che precede il voto di fiducia della serata, era stata accolta da un lungo applauso della maggioranza. Immobili i deputati di opposizione. Il premier era stato salutato da tutti i ministri, in particolare da Matteo Salvini che l’ha abbracciata. “Io sono intervenuta molte volte in quest’Aula, come deputato, come ministro, come vicepresidente della Camera, eppure la solennità è tale che mai sono riuscita a intervenire senza provare un sentimento di emozione e profondo rispetto“, le prime parole di Meloni, per la quale quello della fiducia “è un momento fondamentale della nostra democrazia a cui mai dobbiamo assuefarci”. Poi la lunga giornata, con le dichiarazioni programmatiche, il dibattito in aula, la replica della leader di Fdi, le dichiarazioni di voto e la fiducia.

“Un pochino più preoccupato per il Senato, ma insomma …. Una preoccupazione doverosa visto quello che devo fare, però non ho timore che domani ci siano sorprese nemmeno al Senato”, ha detto oggi il senatore Luca Ciriani, parlamentare di Fratelli d’Italia e Ministro per rapporti con il Parlamento, ad Agorà Rai Tre. Come concordato tra i Gruppi, il dibattito sulle comunicazioni del presiedente del Consiglio al Senato si svolgerà domani a partire dalle 13 e fino alle 16.30. Per quell’ora è prevista la replica della premier, con le successive dichiarazioni di voto e la chiama per il voto di fiducia prevista a partire dalle 19.

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.