Il caso a Napoli, 18enne ucciso con sette coltellate, i parenti se la prendono anche con l’ospedale

Un diciottenne è stato ucciso a coltellate durante una rissaavvenuta ieri sera a Torre del Greco, in provincia di Napoli nel corso della quale anche  un altro giovane è rimasto ferito ed è ora ricoverato in prognosi riservataall’ospedale Maresca di Torre del Greco.

La rissa è scoppiata poco prima delle 23 nei pressi di via Giacomo Leopardi, in un’area di parcheggio.

Il 18enne è stato raggiunto da 7 fendenti che lo hanno stroncato.

Ora sulla vicenda indagano i poliziotti del Commissariato di Torre del Greco e della Squadra mobile di Napoli che stanno ricostruendo la dinamica della rissa e dell’aggressione mortaleanche interrogando testimoni presenti al momento del fatto ed analizzando le immagini delle telecamere di videosorveglianzadella zona.

All’esterno dell’ospedale Maresca di Torre del Greco, in provincia di Napoli, dove ieri sera sono stati portati i due giovani feriti nella rissa, uno dei quali è poi deceduto, si sono riuniti un’ottantina tra parenti e amici dei feriti.

E nella concitazione del momento sono state danneggiate una parete di cartongesso e alcune vetrate di porte dell’ospedale ma non si sono registrate comunque aggressioni al personale medico o di vigilanza.

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.