Il C. le Magg. Ca. Ruolo D’onore Carmine Lettieri, da poco rientrato dagli Invictus Games 2022, ospite all’evento ‘Sport e Disabilità’ presso Mondo in Cammino: “Entusiasta di partecipare a questo convegno sullo Sport e la disabilità”

Redazione

Sport e disabilità, così è stato denominato l’evento ideato da ith24 e dal Maresciallo dell’Esercito Italiano, Giacomo Paciolla. Un tema delicato quello della disabilità, degli ultimi, nel quale arriva alla sua seconda edizione dopo il grande successo in termini di affluenza, avvenuto lo scorso 2 aprile nella ricorrenza della giornata mondiale sull’autismo, targato “Famiglia Paciolla”. Sull’argomento, non poteva mancare la collaborazione del Presidente di Mondo in Cammino, Giovanni Leonardi, che non solo ha aperto le porte della sua Coperativa, ma significativo è stato il suo supporto affinché questa seconda edizione prendesse forma. Tanti gli invitati, dal Presidente del Coni Giovanni Malagò, ai nazionali di calcio nel quale saranno ufficializzati nei prossimi articoli. Come la moderatrice. Non solo. All’evento, ha dato la sua adesione il primo cittadino di Giugliano in Campania Nicola Pirozzi, molto sensibile alla materia. Ancora. L’avvocato Valeria Londrino per la tutela minorile, ed il Caporale Capo del Ruolo d’Onore Carmine Lettieri, da poco rientrato dagli Invictus Games 2022.

“Sono veramente entusiasta di questo invito, soprattutto per i tanti bambini che hanno sempre bisogno di noi adulti, per essere guidati. Indirizzati. Soprattutto se in situazioni particolari come case famiglia o provenienti da zone di guerra. Ma anche perché conosco molto bene gli organizzatori, che hanno vissuto come me quelle zone. Non entro nel merito delle loro esperienze, ci sono anche leggende che andrebbero raccontate. Ma non è questo il caso. Era il 3 ottobre 2004, Afghanistan, l’anno de “Il Corvo”, una mattina come tante, facemmo tappa in un villaggio per consegnare abiti e materiale didattico. Al rientro, nei pressi di Kabul, ore 15 circa, il mezzo, un VM su cui viaggiavo finì fuori strada finendo sull’argine del fiume Kabul. Il conduttore del mezzo morì sul colpo per il forte impatto. Io venni tirato fuori dal mezzo a fatica, perché incastrato. Successivamente venni estrapolato dal mezzo e trasportato all’ospedale da campo Tedesco, dove arrivai privo di sensi. Solo due giorni dopo venni trasferito in Italia presso il politecnico militare. Il coma durò circa 3 mesi. In quei villaggi ho conosciuto tanti bambini orfani. Abbandonati a sé stessi. Per questo ho accettato subito. I bambini sono il nostro futuro”. Così il C. le Magg. Ca. Ruolo D’onore Carmine Lettieri a ith24.

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.