Monta la polemica sui Mondiali: Messi “coperto” da un mantello arabo e su un gestaccio

Nella serata più emozionante, una finale considerata storica per l’alternanza dei gol e lo spettacolo offerte in campo da Argentina e Francia, spunta l’ennesima polemica sui mondiali del Qatar. Nel corso della premiazione, dopo la vittoria dell’Argentina ai calci di rigore per 7 a 5, una scena non passa inosservata: Lionel Messi deve indossare l’abito che gli passa l’emiro del Qatar Tamim bin Hamad Al Thani per la premiazione, alzando la coppa con la maglia dell’Argentina coperta da una mantello nero trasparente, una giacca della tradizione qatariota che è una sorta di abito da cerimonia.

Appena si diffonde la foto, sui social network inizia la polemica. Un atto di rispetto verso Messi o un atto di arroganza? L’ennesimo compromesso della Fifa che si piega alle richieste delle autorità locali, ansiose di segnare con un’impronta araba il momento di massima attenzione di tutto il mondo? Oppure solo un gesto di cortesia? La risposta, anche volendo escludere l’ipotesi più probabile, ovvero che sia stata un’ultima richiesta dell’Emiro avallata dal solerte presidente della Fifa Gianni Infantino, è che la maglia della nazionale non si nasconde quando si alza la Coppa ma si mostra al Mondo. E anche che Messi avrebbe fatto bene a sottrarsi al siparietto.

Lionel Messi è stato designatocome il miglior giocatore del Mondiale di Qatar 2022. Il numero 10 dell’Argentina campione del mondo si regala così il doppio riconoscimento. Il titolo di miglior cannoniere va invece al francese Kylian Mbappé con 8 reti, compagno di club al Psg. Mentre il premio come giovane va all’argentino Enzo Fernandez classe 2001 centrocampista del Benfica e quello di miglior portiere è sempre argentino, Emiliano Martinez, estremo difensore dell’Aston Villa. Sono passati 36 anni dall’ultima volta che l’Argentina ha dominato la Coppa del Mondo, in Messico 1986, guidata da un calciatore unico, per l’eternità, come Diego Armando Maradona, con il 10 dietro le spalle, come Lionel Messi, altrettanto decisivo, leader in Qatar 2022, con i suoi sei gol e il record di 26 presenze ai Mondiali. Da leader Messi in Qatar 2022, ha messo di nuovo in mostra la sua classe con la doppietta in finale.

Un altro episodio, accaduto durante la premiazione, sta facendo molto discutere. Dopo aver ricevuto il riconoscimento di miglior portiere dei Mondial,  l’argentino Martinez si è lasciato andare a un gesto volgare. Si è portato il trofeo – una manona che indossa un guanto da portiere – all’altezza dei genitali. Non è chiaro se si sia trattato di un momento di euforia o di un’offesa rivolta ai tifosi francesi (pochi) presenti allo stadio di Lusail.

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.