Guerra in Ucraina, Zelensky in mondo visione: “Putin è pronto a usare le armi nucleari, dovreste preoccuparvi…”

“Tutti i Paesi del mondo” dovrebbero prepararsi alla possibilità che Vladimir Putin possa usare armi nucleari tattiche nella guerra in Ucraina. E’ l’avvertimento rilanciato da Volodymyr Zelensky in un’intervista alla Cnn. Non solo io, tutto il mondo, tutti i Paesi dovrebbero essere preoccupati”, ha affermato il presidente ucraino, secondo cui la Russiapotrebbe decidersi a usare armi nucleari o chimiche perché “per loro la vita delle persone non vale niente“. “Dovremmo pensare di non avere paura – ha continuato – non avere paura, ma essere pronti. Ma non si tratta di una questione per l’Ucraina, non solo per l’Ucraina ma per tutto il mondo penso”.

“Grazie a Dio, alle Forze armate ucraine e al nostro popolo, abbiamo difeso la maggior parte del nostro Paese”, aveva detto in mattinata  il presidente ucraino, in un discorso diffuso nelle scorse ore via Telegram in cui ha definito i “50 giorni della nostra difesa” dall’invasione russa, dal “brutale assalto”, come un “successo” e in cui ha ringraziato tutti coloro che sostengono l’Ucraina.

“Un successo di milioni di ucraini”, ha incalzato Zelensky ricordando il primo giorno dell’invasione. “Per usare un eufemismo, nessuno era sicuro avremmo resistito“, ha detto, aggiungendo che in “molti” gli avevano consigliato di lasciare il Paese. “Hanno suggerito di arrendersi di fatto alla tirannia”, ha detto ancora, sottolineando che non conoscevano gli ucraini e quanto apprezzino la libertà di “vivere come vogliamo”.

Zelensky ha detto di aver visto in questi 50 giorni in “modo differente” molti leader e di aver “visto” alcuni “politici comportarsi come se non avessero potere”. La Russia, ha avvertito, “sarà responsabile per tutto quello che ha fatto in Ucraina”. “L’Ucraina ha affondato l’incrociatore russo ‘Moskva’. È tempo che l’Europa affondi la vera Mosca a livello finanziario ed economico. Tutto ciò che serve è un embargo completo sul petrolio e sul gas russo”. Ad affermarlo in un tweet è Mykhailo Podolyak, capo negoziatore dell’Ucraina e consigliere del presidente ucraino Volodymyr Zelensky.

Gli Usa non credono che l’incrociatore russo Moskva trasportasse armi nucleari al momento del suo affondamento, stando all’ultima valutazione dell’intelligence statunitense, secondo quanto riferito alla Cnn da due alti funzionari statunitensi. L’intelligence statunitense non ha identificato un corrispondente movimento di armi nucleari. Inoltre, dato che il Moskva è un incrociatore per la difesa aerea, posizionare armi nucleari a bordo sarebbe “particolarmente insolito”, hanno fatto sapere gli Usa.

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.