Gualtieri fa il politico di professione, e la spara grossa: “Con Salvini avremmo avuto più morti”. Ma la Palombelli lo affossa con due parole: “ma guardi che l’italia, a livello Europeo è stato il Paese con il maggior numero di morti…”

Pessima performance di Roberto Gualtieri,  aspirante candidato sindaco del Pd a Roma, ospite di Barbara Palombelli a Stasera Italia su Rete 4. Invece di parlare della Capitale, di programmi e guardare ai guai di casa sua, si è messo ad insultare in maniera diretta Matteo Salvini a proposito della pandemia: “Se avessimo fatto quello che ci chiedeva – ha spiegato a proposito del leader della Lega -, avremmo avuto decine o centinaia di migliaia di italiani morti oggi. Perché ha sempre tenuto una linea di nessuna prudenza, nessun contenimento, nessuna chiusura“.  Anche Gualtieri scimmiotta la frase agghiacciante che disse  Zingaretti di Meloni e Salvini: con il centrodestra al governo a gestire il coronavirus avremmo avuto morti a cataste sulle spiagge.

Fu una asserzione vergognosa, che ora  l’ex ministro dell’Economia del Conte 2 reitera penosamente per “nascondere” una gestione della pandemia fallimentare: la tesi vergognosa del “impossibile fare meglio di noi contro il coronavirus”, però non funziona. E il giochetto si ritorce contro a Gualtieri.Ecco quello che è accaduto in studio.

E’ la conduttrice, Barbara Palombelli a rimetterlo in riga con statistiche alla mano: guardi, proprio l’Italia è stato il Paese europeo con il maggior numero di morti da inizio pandemia a oggi. Gualtieri non se l’aspetta, preso in contropiede, farfuglia: “Questa discussione lasciamola agli esperti”, taglia corto stizzito e imbarazzato. Palombelli batte Gualtieri. Ma la partita per il candidato del Pd va finire ancora peggio quando a stretto giro di posta arriva in diretta una nota della Lega a Stasera Italia, che la Palombvelli legge correttamente per intero.

“Vergognose e gravissime le parole di Gualtieri a Stasera Italia contro Matteo Salvini. Il governo, Conte, Arcuri, Gualtieri ha portato l’Italia ai primi posti nella triste classifica morti/abitanti tra i Paesi occidentali. Anziché insinuare che la Lega avrebbe causato più vittime, l’ex ministro dovrebbe tacere e nascondersi possibilmente senza andare in un edificio occupato illegalmente“. La risposta in tempo reale spiazza il ministro, la regia lo inquadra in maniera impietosa mentre tenta di rabberciare una risposta.  “Ricordo che la Lega e l’opposizione – ha replicato – si opposero a tutte le misure di contenimento che noi abbiamo preso ed è stata una fatica. Lasciamo perdere i numeri…”. Gualtieri ha detto cose inesatte. Tutti sanno come le poposte non solo di Salvini, ma di tutto il centrodestra, fossero snobbate e inascoltate.

La Meloni lo ha sempre evidenziato. Conte non ascoltava mai l’opposizione. Gualtieri ricorda male. Oltretutto la frase “Lasciamo perdere i numeri”, dopo avere sparato a casaccio che con Salvini sarebbero stati morti a go go è di un’incoerenza mostruosa. Figuraccia senza rimedio.

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.