Conclusi i giochi Nazionali ANED riservati a trapiantati e dializzati. 4 medaglie d’oro per Calcagni, 2 nell’atletica e 2 nel ciclismo.

A cura di Gian Luca Pasini

Sono partiti con il botto doppio, per Carlo Calcagni, i giochi Nazionali Trapiantati, giunti alla 30ª edizione, e Dializzati, alla 28ª, in corso di svolgimento al centro sportivo Saini di Milano. Nel programma della due giorni, che si chiude domani, domenica 19 giugno, ci sono sport, aggregazione, amicizia, rinascita, donazione. Valori che il Colonnello porta sempre con sé, anche quando vince perché, come dice sempre, “Le mie vittorie sono le vittorie di tutti. E’ un onore partecipare a questa manifestazione così importante per il messaggio che racchiude”.

BIS D’ORO Nella prima delle due giornate, Carlo ha vinto sia la prima gara di atletica, i 5000 metri di marcia riservata ai dializzati (quella riservata ai trapiantati è stata vinta da Angelo Panio, seguito da Riccardo Brumana e Ni

colò Scelfo) sia la prima prova nel ciclismo, una cronometro individuale di 5 km.

Al via più di 60 atleti trapiantati e dializzati provenienti da tutta Italia che si stanno cimentando in varie discipline sportive, mostrando a tutti la voglia di vivere ed il profondo “grazie” verso chi ha regalato loro una seconda possibilità.

Presente un gruppo di ragazzi di Roma che fanno parte del progetto “Un sogno nel pallone”.

“Si sono concluse queste due giornate in cui si è respirata “VITA”.
Porto a casa 4 medaglie d’oro, 2 nell’atletica (5000 metri di marcia ed i 1500 metri con il miglior tempo assoluto: 4′ 59″) e due nel ciclismo (cronometro individuale di 5 km e gara in linea di 20 km).Soprattutto porto via con me, custoditi nel mio cuore il calore dei tanti sguardi, dei sorrisi, degli abbracci, nonché la stima e la gratitudine dei tanti presenti, dei dializzati, dei trapiantati e dei loro familiari”. Così il colonnello del Ruolo d’onore Carlo CalcagnI.

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.