Crea sito

Gianluigi Paragone a valanga contro l’Europa: “È come uno spacciatore”

Gianluigi Paragone non usa mezzi termini per spiegare il motivo della sua contrarietà ai prestiti europei. “L’Europa – esordisce l’ex grillino ora passato al gruppo Misto, ospite a Stasera Italia -, ha sempre lo stesso glossario: le riforme le chiedevano anche prima”. Nel salotto di Veronica Gentili, su Rete Quattro, Paragone parla di un’Ue che “non cambia faccia, cambia magari un po’ il registro, ci mette il sorriso”. Poi la pesante immagine che invoca per spiegare al meglio la fregatura contenuta nel Mes: “Quel sorriso dello spacciatoreche ti da i soldi ma che ti chiede sempre le riforme e di rientrare nei debiti”. Insomma, tutto chiaro: il Meccanismo europeo di stabilità è una fregatura e non solo perché può essere usato solo per l’emergenza sanitaria causata dal coronavirus.

Pubblicato da edizioni24

Gaetano Daniele già Editore de Il Fatto e Il Notiziario (Settimanali per la distribuzione gratuita) Amministratore Il Notiziario e ith24.it Per contattare ith24 scrivere a: [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.