Generale Vannacci, il Gip del tribunale militare si riserva, non è convinto sull’archiviazione

Il giudice delle indagini preliminari del tribunale militare di Roma si è riservato di decidere in merito alla richiesta di archiviazione della procura nei confronti del generale Roberto Vannacci, neo eletto al Parlamento Europeo da indipendente nelle file della Lega, indagato per istigazione all’odio razziale in relazione ad alcuni passaggi contenuti nel suo libro Il Mondo al contrario.

Il procedimento era stato aperto in seguito a diverse denunce presentate, tra gli altri, dal Sindacato dei Militari e l’associazione Tripla Difesa. Vannacci è indagato anche dalla procura di Roma sempre in relazione ad alcune affermazioni contenute nel libro pubblicato la scorsa estate e diventato in pochi giorni un clamoroso caso editoriale: il suo pamphlet, che contiene passaggi giudicati “scomodi” (per la sinistra semplicemente “irricevibili” e direttamente da censurare) su immigrazione, integrazione, omosessualità e diritti civili, è stato subito considerato sui social il “manifesto del politicamente scorretto”. Il procedimento, nel quale si ipotizza lo stesso reato di istigazione all’odio razziale, è ancora in fase di indagini.

A proposito di “politicamente scorretto”, nelle scorse ore il generale e neo-eurodeputato ha accolto il successo di Marine Le Pen al primo turno delle elezioni legislative francesi citando il suo stesso libro: “Gli elettori hanno sempre ragione! La democrazia a senso alternato come la vorrebbero i progressisti non funziona. La borsa francese apre in forte rialzo e lo spread tra Francia e Germania scende a 76 punti base. Macron e la Von der Leyen dovrebbero farsi qualche domanda. Forza Le Pen! Raddrizziamo questo mondo sottosopra e cambiamo questa Europa che non ci piace”.

Vannacci ha scelto di approdare all’Europarlamento in rappresentanzadella Circoscrizione Nord Ovest, in cui aveva raccolto ben 186.966 preferenze pur essendo capolista della Lega solo nella circoscrizione Centro. “Ringrazio il Generale Vannacci per una scelta che permette alla Lega di avere una rappresentanza territoriale equilibrata in tutto il Paese – ha commentato il segretario federale Matteo Salvini -, sicuro che Roberto darà un contributo sempre più prezioso in una fase storica e internazionale che ci vedrà protagonisti”.

Pubblicato da edizioni24

Pubblicato da ith24.it - Per Info e segnalazioni: [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.