Crea sito

Gaetano Daniele sul cenone di Natale: “Mica siamo sudditi? Conte non lo può impedire”. Poi la provocazione: “io me ne vado da amici in Germania, venitemi a prendere”

Gaetano Daniele ith24

By Ith24

Lo sfogo e la provocazione dell’amministratore di ith24 Gaetano Daniele, non lascia spazio ad interpretazioni. Uno sfogo contro i divieti al tempo del coronavirus. Uno sfogo contro il piano-Natale e, soprattutto, contro chi è pronto ad accettare le imposizioni senza eccepire, senza dire nulla.

La penna libera, infatti, scrive: “Ma dove sta il problema del cenone di Natale? Proprio non riesco a capirlo? Volete farlo? Fatelo: come volete, con le dovute precauzioni. Anche tenendovi un po a distanza. Chi ve lo impedirebbe? Il governo? La polizia? Giuseppe Conte? No, dico, siete davvero fuori di testa? Mica siamo sudditi? Riprendetevi la vostra vita, se ne avevate una. Le regole sono una cosa, ma vietare la Cena di Natale come se stessimo andando ad un concerto di Albano, è da folli. Anche se la felicità è un bicchiere di vino…. Io me ne vado da amici e familiari in Germania, con tanto di tampone, mascherina e guanti, venitemi a prendere”.

Pubblicato da edizioni24

Gaetano Daniele già Editore de Il Fatto e Il Notiziario (Settimanali per la distribuzione gratuita) Amministratore Il Notiziario e ith24.it Per contattare ith24 scrivere a: [email protected]

Una risposta a “Gaetano Daniele sul cenone di Natale: “Mica siamo sudditi? Conte non lo può impedire”. Poi la provocazione: “io me ne vado da amici in Germania, venitemi a prendere””

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.