[Vetrina Magazine] Gaetano Daniele, amante delle belle donne, nota: “Dopo aver fatto sesso, quella voglia di dolce e la sigaretta ad incoronare il tutto. Nulla di più bello”

Gaetano Daniele ith24

By Francesco Merola e Maurizio Esposito

E’ un Gaetano Daniele unico, come al solito senza peli sulla lingua, pronto a trattare qualsiasi argomento. Dopo le diverse collaborazioni oltre mare per articoli Interforze, è stato ospite a “Vetrina Magazine”. L’amministratore di Ith24, ha raccontato qual è la cosa più bella del sesso: quel desiderio di dolce dopo averlo fatto e la sigaretta dopo il rapporto. Per lui il fumo fa male solo se si rimane assuefatti, tant’è. “Il sesso? Nulla di più bello al mondo se fatto con passione, a volte il piacere può durare pochissimo come tanto. Molto dipende dalla partner. Questa è la fotografia realistica della situazione”.

La sua riflessione, diverte anche noi che lo intervistiamo, sembra un mio ex comandante che, per non farci rattristire in vari teatri operativi ci raccontava storie del genere.

E se fumare dopo aver fatto l’amore è molto appagante, anche i baci lo sono, ma fino ad un certo punto: “Sì parte senpre con il bacio, uno, due…”. Dopo il rapporto, la partner deve sloggiare “mi piace restare da solo”. Anche perché, il rapporto comporta una certa organizzazione“. La maggior parte delle donne vogliono farlo dopo cena, mentre io preferisco prima, anche se il desiderio non ha orari, mi è capitato anche di fermarmi in una piazzola di sosta sull’autostrada”.

E quando gli domandiamo se sa, quanto il fumo faccia male, lui sminuisce: “Chi lo ha detto? Assolutamente non è vero. Ad esempio mio nonno, che fumava ‘llan’m e’chitemmuort’ si è scopato quasi a tutte le donne del Paese ed è morto a più di 80 anni. Io ad esempio smetto e riprendo a seconda… Come per ogni altro vizio, comando io. Decido io. Difficilmente mi faccio assuefare”. E quando gli domandiamo se oggi è innamorato, risponde: “Non si può non amare una donna, le donne vanno sempre amate. Ammetto. Non l’ho mai confidato a nessuno, anzi. A darle il vero solo ad un mio caro amico, proprio alcuni giorni fa sono stato invitato da una mia carissima amica Messicana, felicemente sposata con due splendidi figli, ad una festa, e lì, ho incontrato una ragazza madre, separata, che mi ha completamente mandato al manicomio. Manca solo la sigaretta….”. Così conclude Gaetano Daniele lasciandoci come sempre divertiti delle sue parole e non vediamo l’ora di riaverlo ospite a Vetrina Magazine.

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.