Francesca De André rompe il silenzio stampa e mostra i video e le foto devastanti: pestata a sangue dall’ex: “Avevo vergogna, le mostro solo ora”

Dopo aver raccontato delle violenze subite, psicologiche e fisiche, perpetrate dall’uomo con cui aveva stretto una relazione, Francesca De André ha pubblicato sui social la foto che mostra il suo volto segnato da un occhio nero e una parte del volto tumefatta. Immagini terribili quelle che posta su Instagram e che accompagna con un accorto commento. Si tratta di una  foto scattata in ospedale che testimonia le violenze subite. “Appena successo ho passato un periodo di vergogna, mi sentivo persa e questo mi ha impedito di condividerla pubblicamente”, racconta. “Questa foto mostra una piccolissima parte di come erano le mie condizioni quel giorno – racconta Francesca sui social – circa un mese fa… Appena successo ho passato tempo piena di vergogna, mi sentivo persa e questo mi ha impedito di condividerla pubblicamente. Adesso però non è più una vergogna ma il mio urlo al mondo: Nessuno si permetta di addossare colpe a chi è stata vittima di tali violenze”.

La De Andrè parla anche della paura di non essere creduta e invita le donne che si trovano a vivere in una simile situazione a non esitare a denunciare: “Sapete quanto anche le accuse che fate siano incisive sulla paura di non essere creduta e quindi di reagire, denunciare e raccontare la verità uscendo da determinati meccanismi dove si rischia troppo facilmente la vita? Vi invito tutti a farvi un esame di coscienza. Io ho trovato il coraggio, ripeto, nonostante la paura, e non sarete certo voi a togliermelo”. Nipote nipote di Fabrizio e figlia di Cristiano e di Carmen De Cespedes,la sua vicenda sta suscitando molto clamore e sdegno. “Sto ricevendo numerosi messaggi in queste ore. Ci sono quelli che mi insultano, ma per fortuna ci sono anche tante persone che mi appoggiano”, dice oggi al Corriere: “Ma soprattutto, ed è la cosa che più mi colpisce, ci sono tanti che raccontano una storia simile alla mia. Non solo donne, come dicevo, anche tanti uomini si aprono e confessano di vivere queste situazioni. Ho provato a capire che cosa immobilizza tante persone e spesso è la paura del giudizio, qualche volta non ci si sente abbastanza forti. Adesso però ho deciso di impegnarmi molto seriamente in questa battaglia”.

Francesca De André si trova attualmente in un residence a Milano, riopota Today.it. Lontana dall’uomo con cui aveva iniziato una relazione poco dopo la sua partecipazione al Grande Fratello;  e che credeva potesse la persona giusta con cui costruire una famiglia. La storia, però, è degenerata in violenza fin da subito. Ma in lei era scattata l’idea comune a molte donne nella medesima situazione, di poterlo aiutare: “Io dentro di me dicevo a me stessa: ‘Va bene così, si calmerà, forse lo posso salvare o aiutare in questo modo’, subendo- racconta al Corriere- . Annullavo me stessa mentre ero sottoposta ad ogni tipo di umiliazione, che avveniva sempre in due fasi: la prima a parole, la seconda fisica. Ma io lo amavo. A volte riuscivo a fermarlo usando il cellulare per riprendere tutto e minacciando di denunciarlo. Ma le volte in cui ho vinto io sono state rare. Ho quasi sempre perso”.

Fino all’ultima lite. Determinante è stato l’intervento della vicina di casa che aveva sentito tutto e l’ha portata in casa sua dove ha chiamato carabinieri e ambulanza: “Non volevodenunciare ma questa volta la denuncia era d’ufficio perché colto in flagranza di reato. Poi lo hanno preso e io sono finita in codice rosso in ospedale”.

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.