Crea sito

Finisce in manette Giorgio De Stefano: “Era un giovane boss della ndrangheta” La moglie è una vip allo scuro di tutto Ecco chi è

By Lucia Gallo (per ith24)

Tra le venti persone finite in manette in quasi tutta Italia, figura anche Giorgio De Stefano.

L’operazione condotta contro i clan della ‘ndrangheta di Reggio Calabria. Il giovane rampollo è noto alle cronache del gossip in quanto compagno di Silvia Provvedi, che insieme alla gemella Giulia compone il duo pop Donatella e che è diventata madre da pochi giorni della piccola Nicole, avuta appunto da Giorgio.

Secondo Repubblica, “Giorgetto” sarebbe stato spedito inviato dal clan nel Nord Italia “per far girare i soldi di famiglia e smettere di dare nell’occhio”. Protagonista della bella vita e delle notti esclusive a Milano, De Stefano si era trasformato in rampante businessman e imprenditore, Tutto questo, però, “inciampando” talvolta nei riflettori dello showbiz. Era proprio lui il misterioso Malefix che qualche mese fa mandò aerei sulla casa del Grande Fratello Vip per sostenere Silvia e dimostrarle il suo amore. 

Ma sempre come scrive Repubblica “Giorgio tornava a vestire i panni del giovane boss, per conto dei De Stefano incaricato a sedare tensioni, imporre accordi, dettare regole”.

Le accuse contro di lui pesano come macigni, e vanno dall’associazione mafiosa alla estorsione, fino alla detenzione e porto illegale di armi, aggravati dal metodo e dalla agevolazione mafiosa.

Pubblicato da edizioni24

Gaetano Daniele già Editore de Il Fatto e Il Notiziario (Settimanali per la distribuzione gratuita) Amministratore Il Notiziario e ith24.it Per contattare ith24 scrivere a: [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.