Crea sito

Fermi tutti, Enzo Falco pubblica il certificato di residenza: “sono sempre stato a Caivano”. Ma a “il giornale di Caivano” ha dichiarato il contrario, di risiedere a Perugia. Chiamate Ghostbusters, il nipote Pasquale lo ha visto salire le scale 3 volte al giorno. Come le supposte che vogliono rifilare ai caivanesi

Enzo Falco
Candidato Sindaco M5s

Dopo le polemiche sulla residenza del candidato a sindaco della sinistra caivanese Emzo Falco, iniziano ad emergere le prime “contraddizioni”, o meglio “balle”. Infatti dopo aver lanciato l’indiscrezione di un eventuale domicilio (e non residenza) a Caserta da parte di Enzo Falco, lo stesso Falco, forse scottato dalla verità, pubblica sulla sua pagina Facebook il certificato di residenza. Sventolando ai 4 venti le sue radici. Il messaggio viene supportato anche dalla famiglia, come il nipote Pasquale Falco, che attraverso un post ironico, ha dichiarato di aver sempre visto lo zio, Enzo Falco, salire le scale, almeno 3 volte al giorno.

Ma la cosa buffa non è il tifo da stadio del nipote neofita o di chi lo sostiene. Ma le contraddizioni dello stesso candidato Enzo Falco, che a “il giornale di Caivano” alla domanda “Qual è stato il suo contributo passato per Caivano?” Risponde: “Ho dato moltissimo a questo comune, anche decidendo di tornarmene da Perugia, dove stavo bene, per dare il mio contributo qui. E’ stata una scelta difficile, ma ponderata, che ha portato alla realizzazione di diversi progetti”.

Ma vuoi vedere che dopo Perugia, il candidato a sindaco Enzo Falco, risiedeva veramente a Caserta?

Intanto chiamate Ghostbusters!

Pubblicato da edizioni24

Gaetano Daniele già Editore de Il Fatto e Il Notiziario (Settimanali per la distribuzione gratuita) Amministratore Il Notiziario e ith24.it Per contattare ith24 scrivere a: [email protected]

Una risposta a “Fermi tutti, Enzo Falco pubblica il certificato di residenza: “sono sempre stato a Caivano”. Ma a “il giornale di Caivano” ha dichiarato il contrario, di risiedere a Perugia. Chiamate Ghostbusters, il nipote Pasquale lo ha visto salire le scale 3 volte al giorno. Come le supposte che vogliono rifilare ai caivanesi”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.