[Esclusiva] L’Alpina Di Fiore a ith24: “Noi donne nell’Esercito”

Di Fiore Azzurra Rosa (Alpina)

By Di Fiore Azzurra Rosa

Il 20 settembre 1999 con la legge 380, l’Italia si alleava ai paesi della NATO aprendo le Forze Armate al Reclutamento femminile. Il modello di reclutamento Italiano ammette le Donne in tutti i ruoli attraverso l’arruolamento volontario ed è proprio qui che io sono partita volontaria per servire il mio Paese.

Sul piano formale abbiamo l’assenza di preclusioni d’incarichi e d’impieghi, oltre che di ruolo, il modello italiano femminile è tra i più avanzati in termini di parità.

All’inizio il reclutamento femminile seguì un percorso di ammissione graduale.
L’ammissione progressiva delle Donne nei vari ruoli ha consentito di affrontare e risolvere tutte le problematiche personali, logistiche e infrastrutturali, adottando un organizzazione fino a quel momento, esclusivamente solo da personale maschile.

Nel campo della formazione, l’addestramento è identico per entrambi i sessi, in quanto gli stessi frequentano gli istituti militari e le scuole di addestramento. Per molti anni le missioni all’estero, il personale femminile, si è rivelato di un estrema utilità in diversi teatri operativi, l’Afghanistan e l’Iraq sono stati tra i territori esteri più frequentati dalle Donne soldato che hanno portato a termine operazioni segrete, gestendo con fermezza e orgoglio situazioni molto pericolose.

È parere comune che le Donne in guerra siano inutili, poiché prive dell’istinto omicida, ricordo le 19 Donne della Resistenza Italiana che furono Decorate di Medaglia d’oro al Valor Militare.
Nessuno ama la Guerra, ma obbedisce agli ordini dati e porta le ferite e le cicatrici più profonde per il resto della sua vita, onorando e giurando fedeltà alla propria Patria, l’Italia.

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.