Ercolano, uccisi due giovani studenti: “Forse un errore”

Due studenti, uno di 26 e l’altro di 27 anni, sono stati uccisi a colpi d’arma da fuoco ad Ercolano, in provincia di Napoli. Ancora incerta la dinamica del duplice omicidio: gli inquirenti non escludono alcuna pista. Potrebbero esser stati colpiti per errore perché scambiati per ladri. Entrambe le vittime erano incensurate.

Non è ancora chiara la circostanza delittuosa. Il duplice omicidio si è consumato nella notte tra giovedì 28 e venerdi 29 ottobre in una via sterrata di Ercolano, alle falde del Vesuvio. Sono stati raggiunti da alcuni colpi di pistola mentre si trovano in auto, vicino ad alcune villette. Al momento non si esclude alcuna pista tranne quella dell’agguato di camorra, che appare la meno probabile. Inutile ogni tentativo di soccorso da parte del 118: i due giovani sarebbero morti su colpo.

Il movente del duplice omicidio è ancora da definire. Secondo quanto si apprende dalla testata giornalistica Metropolisweb.it, a sparare potrebbe essere stato il proprietario di una delle villette che avrebbe scambiato i due studenti per ladri. I giovani sarebbero stati di ritorno da una partita di calcetto o da una cena tra amici. Per certo, si trovavano a bordo dell’auto quando qualcuno ha esploso verso di loro i colpi d’arma da fuoco. I carabinieri dopo i rilievi del caso stanno lavorando per cercare di ricostruire l’esatta dinamica della vicenda.

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.