Crea sito

Ercolano – Picchia il figlio di 10 anni perché non vuole farsi un selfie: “ma a chi le mandi le mie foto? Le mando a Paolo, a te che te ne frega?” Foto per fini pedopornografico? Indaghi subito la Procura “Probabile un interessamento sul caso di Non è l’Arena”

Presunto Paolo Vitale

L’inchiesta condotta da ith24.it, con la collaborazione di “Cronache” prosegue ininterrottamente senza sosta, e sul caso Olga Elisabetta-Paolo Vitale, il presunto amico-amante poliziotto-pizzaiolo non si fermano.

Infatti, a seguito di diversi esposti in Procura, pare che la macchina della giustizia abbia innescato la prima marcia notificando alla stessa elezione di domicilio per far luce su una vicenda che di cose da chiarire ne ha tante. Da presunta parte lesa a carnefice?

Leggi anche:

Come quando la Olga Elisabetta (mamma del minore) arriva addirittura a picchiare il figlio di 10 anni solo perché non avrebbe voluto farsi un selfie e delle foto che sarebbero poi servite a questo presunto amico-amante Paolo che, a seguito di fatti riportati da ith24, si è dato al silenzio stampa. Da indiscrezioni, mettendo in scena anche una sorta di copione con la presunta amica o amante: una semplice amicizia: la stava aiutando in una fase delicata di divorzio. Una spalla su cui piangere. Anzi. Un semplice amico della sorella che la stessa presentò per essere tolta dalle grinfie di un marito talmente violento da aver smontato una ad una le calunnie della stessa, ad oggi indagata per violenza e calunnia ai danni del marito. Insomma, un ragazzo ingenuo Paolo, che si è trovato coinvolto solo per aver cercato di aiutare una fanciulla in difficoltà. Un galantuomo. Speriamo che il “gomblotto tenga” anche perché “ca nisciun è fess”. Figuriamoci offendere poi l’intelligenza di pubblici ministeri

Olga Elisabetta Infante (madre del minore)

Fin qui tutto chiaro, e non v’era ombra di dubbio, anche perché da indiscrezioni, pare che questo Paolo Vitale sia addirittura sposato e padre di due figli. Dove troverà tutto questo tempo? Ah già, come detto dalla Olga Elisabetta fa il poliziotto? Poliziotto o avvocato? Quindi è stato investito dalla Procura? Od opera come agente privato? Vai a capire…Ma non l’aveva minacciata? Roba da pazzi!

Anche perché contattato da ith24, ha preferito il silenzio. Provate per un attimo a pensare se dovessero per un motivo o per un altro etichettarvi uno che minaccia un’amante? La prima reazione sarebbe rispondere e smentire. Anzi. O non rispondere e querelare sia la ragazza che la fonte, cioè ith24. L’avrà fatto? O si sarà limitato solo a messaggiare via whattapp con l’amante per trovare una via di fuga? La cosa che ha lasciato perplessi e che il presunto “spalleggiatore” che presta la spalla a donne in difficoltà, è talmente innocente al punto da cancellarsi anche dai social: Facebook. Ma cosa ha da nascondere se il suo intento era semplicemente aiutare un’amica? Tanto prima o poi dovrà deporre!

Nulla contro questo presunto amico-amante-poliziotto-pizzaiolo, anche perché sono dichiarazioni della Olga Elisabetta, e se ne assumerà la responsabilità civile e penale di quanto affermato. E fino a prova contraria vige fermo il diritto di innocenza. Anche se nel caso specifico c’è poco da interpretare. Ma le foto?

Perché inviare foto di un minore a questo Paolo? “Le devo mandare a Paolo, e a te che te ne frega?” Risponderà al figlio. Audio che saranno valutati e giudicati soprattutto dagli organi competenti. Foto che forse sarebbero servite per fini pedopornografici? Considerato che la stessa Olga Elisabetta, come depositato, a più riprese specificva anche che non avrebbe mai lasciato il figlio minore solo con il padre (Infante Carlo, pregiudicato) perché persona poco affidabile, chiosando: “non vedi? Io a ……… non lo lascio mai solo con mio padre. Non vedi, gli sto sempre dietro quando è con lui”.

Frasi che lasciano pensare, anche perché al di là di tutto, questo presunto “salvatore” non è il padre della Olga Elisabetta, quindi perché inviare queste foto a Paolo, al punto da picchiare il figlio?

Probabile un interessamento sul caso da parte della trasmissione “Non è l’Arena” su La7 di Massimo Giletti.

Pubblicato da edizioni24

Gaetano Daniele già Editore de Il Fatto e Il Notiziario (Settimanali per la distribuzione gratuita) Amministratore Il Notiziario e ith24.it Per contattare ith24 scrivere a: [email protected]

Una risposta a “Ercolano – Picchia il figlio di 10 anni perché non vuole farsi un selfie: “ma a chi le mandi le mie foto? Le mando a Paolo, a te che te ne frega?” Foto per fini pedopornografico? Indaghi subito la Procura “Probabile un interessamento sul caso di Non è l’Arena””

  1. для вас виртуальный помощник, бесплатное joy casino обзор [url=https://joycasino-official.me/6-bonusy-v-joycasino.html]бонус джой казино[/url]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.