“Avanti Popolo, alla riscossa” Ecco chi è Giulia Lupo, la grillina “volante” che vuole sputare addosso ai traditori

Si è “distinta” appena poche ore fa, durante l’assemblea del Movimento Cinque Stelle, quando ha in sostanza gridato fedeltà a Giuseppe Conte prendendosela con i “tiratori scelti” che stanno facendo di tutto per destabilizzare il movimento grillino. “Rispetto le idee di tutti, ognuno fa le sue scelte. Ma se lo specchio non può sputarvi, allora forse potrebbe iniziare a farlo qualcuno di noi…”, avrebbe detto la senatrice Giulia Lupo.

Il soprannome della Lupo è “senatrice volante” per il suo passato da hostess di volo nella vecchia Alitalia. Siciliana di Ragusa, 44 anni, per il M5s ha sempre avuto l’incarico delle politiche del trasporto aereo nazionale. Sulla sua scheda online figura ancora come “Assistente di volo” ed è segretario della 8ª Commissione permanente (Lavori pubblici, comunicazioni). Grazie all’avvocato Conte, la grillina è entrata a far parte del Comitato per le Infrastrutture e mobilità sostenibile del partito. Il primo amore non si scorda mai, per questa ragione la senatrice ha cercato in tutti i modi di salvare la sua ex azienda dal fallimento con un piano che nessuno ha mai preso in considerazione. “Sì, la Lupo pensava di salvare la compagnia i bandiera da sola: fortuntamente nessuno l’ha mai presa sul serio”, scrive Il Foglio

“Avanti compatti insieme a Giuseppe Conte, sempre dalla parte dei cittadini”, ha scritto ieri Paola Taverna, senatrice e vicepresidente vicario del M5. Lei e la Lupo sono amiche strette, intime, si confidano e i bene informati le hanno viste spesso insieme all’interno di Palazzo Madama. Il percorso di Giulia Lupo, comunque, è sempre stato votato agli aerei e alla sua passione per quest’ambito lavorativo: fu lei ad essere presente con Di Maio e Toninelli sul famoso “Air force Renzi”. Il quotidiano La Verità ha raccontato che nel 2020 ebbe un incidente d’auto con il padre: nulla di grave ai due, per fortuna, ma il mezzo non possedeva l’assicurazione.

Ironicamente (ma non troppo), si racconta che mentre la Lupo stava festeggiando in Senato il mancato voto al Dl Aiuti, l’ex senatore Cinque Stelle Lele Dessì l’avrebbe avvicinata dicendole di non preoccuparsi perché “un piatto di pasta per te a casa mia ci sarà sempre”. La sua risposta è stata perentoria rimandando la frecciatina al mittente: “Ho sempre lavorato, non ho problemi”. In queste 48 ore che decideranno le sorti del governo, però, la senatrice è occupata ad additare i “traditori” all’interno dei Cinque Stelle.

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.