È ossessionata da Lady D, la imita. Confusione e caos sulla foto di Meghan Markle

Meghan Markle avrebbe imitato di nuovo la suocera mai conosciuta, Lady Diana. Impossibile non notare i dettagli in comune tra la cover di The Cut, il magazine a cui la duchessa di Sussex ha concesso un’intervista, e una famosa fotografia che ritrae la stupenda Lady Diana.

Se lo scatto principale del servizio fotografico realizzato per l’intervista di Meghan a The Cut vi ricorda qualcosa, sappiate che la memoria non vi sta ingannando. La foto in cui la duchessa di Sussex indossa un abito di Tory Burch, il “Colorblock Tulle Dress” (collezione Resort 2023) e orecchini di Lanvin sembra un po’ troppo simile a un’altra immagine di diversi anni fa: la cover del libro di Andrew Morton, “Diana. Her True Story”, realizzata nel 1992 da Patrick Demarchelier. Una somiglianza che non è sfuggita al magazine Hello. Le pose sono piuttosto diverse, Meghan Markle appare seria e sicura di sé, mentre Diana è sorridente e il suo sguardo sembra quasi cercare la solidarietà di chi la guarda. Tuttavia un certo parallelismo è innegabile.

Se volessimo pensare male, dovremmo ipotizzare che la cover di The Cut non sia un caso, ma il frutto di un lavoro accuratamente meditato proprio per suggerire all’osservatore un paragone con l’indimenticabile principessa del Galles. A tal proposito la Royal export Kinsey Schofield ha dichiarato: “Mi chiedo se ci sia una strategia dietro a tutto ciò, visto che l’intervista è uscita proprio in concomitanza con il 25esimo anniversario dalla morte di Lady Diana e Meghan è sulla copertina di una rivista, cosa che potrebbe indurre le persone a fare un paragone tra le due”.

In effetti la scelta dei tempi farebbe riflettere. La Schofield ha proseguito: “Inoltre non so se avete visto l’immagine sulla cover di The Cut, sembra esattamente un’immagine scattata a Lady Diana [con indosso] un dolcevita nero. È strano e l’abbiamo vista in diverse occasioni provare a vestirsi come Lady Diana. È bizzarro. Il principe Harry non la nota e non le dice ‘sembra proprio qualcosa che indosserebbe mia madre’?”. Un’altra domanda potrebbe essere: basta vestirsi come Lady Diana per essere lei? La risposta è scontata.

“A memoria d’uomo Diana è stata la prima persona a scuotere la gabbia della monarchia. Non penso che Diana intendesse cambiare la famiglia. Lo ha fatto perché lei era così. Ora la Regina può vedere che l’eredità di Diana è una grande forza positiva, orientata verso il bene”, ha commentato al People Ingrid Seward. Il biografo Andrew Morton ha rincarato la dose, sullo stesso giornale, evidenziando il ruolo della principessa del Galles nella vita del principe Carlo: “La sua tragedia è che qualunque cosa faccia, qualunque cosa dica, comunque si comporti, sarà ricordato per una cosa: il fatto che il suo fiabesco matrimonio sia finito. Come Enrico VIII viene ricordato per le sue sei mogli, così il principe Carlo sarà ricordato per la sua prima moglie. Ciò lo perseguiterà sempre. La sua vita è stata definita dal suo matrimonio”. Ingrid Seward ha aggiunto: “Il fantasma di Diana lo seguirà a ogni passo”.

Già solo questi commenti ci fanno capire che Meghan Markle, qualora volesse davvero imitare Lady Diana, avrebbe già perso in partenza. La principessa era un mito già in vita e morendo è diventata una leggenda. Ineguagliabile. “Meghan Markle è ossessionata da Lady Diana” ha titolato il magazine Oggi, riportando le parole scritte da Tom Bower nel suo libro “Revenge: Meghan, Harry and the War Between the Windsor”: “Meghan era convinta di essere stata benedetta con il tocco magico di Diana” dopo il tour in Australia che alcuni giornali avevano paragonato a quello della principessa nel 1983.

Non sappiamo se davvero la duchessa di Sussex voglia diventare come Lady Diana, se la sua sia un’ossessione o semplicemente la principessa del popolo sia per lei un riferimento a cui ispirarsi. La speranza, qualora queste ipotesi venissero confermate, è che per Meghan il confine tra modello d’ispirazione e imitazione sia sempre essere ben chiaro. Abbiamo bisogno di pezzi originali e non di brutte copie o caricature. L’impressione è che, forse, la duchessa non ci abbia ancora mostrato la sua unicità. Un vero peccato.

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.