Daniele: “Molti uomini subiscono le paranoiche attenzioni delle donne, e poi dopo 20 anni finisce sempre a carte 48”

By Nina Z

Gaetano Daniele, si è lasciato andare ad una lunga riflessione sulle donne. E, come suo solito, esordisce così: “Sfatiamo un altro finto mito, la storia che le donne sarebbero vittime degli uomini è davvero una cazzata oltre che falsa. Vero che molte di esse vengono molestate, lo verifichiamo ogni giorno noi che ci occupiamo amche di cronaca. Succede da sempre e sempre succederà, anche se il fenomeno è in costante diminuzione. Ma è altrettanto reale che molti maschi devono subire le paranoiche attenzioni delle femmine”

E poi nota: “Personalmente sono stato infastidito da diverse donne, nel quale invece di dedicarsi a cose più importanti, passavano intere giornate a studiare come farmi ingelosire. Più che ingelosire, le assecondavo per capire la loro stupidità fin dove arrivasse. Alcune lo facevano per paranoia. Altre lo facevano per attemzionarsi agli occhi degli altri come a dire: guardate, sono corteggiata. In entrambe i casi, uno ctu non sarebbe male. Anche perché non volendo ho scoperto che questa forma di malattia inconscia nasconde da parte di chi la attua, una forma di gelosia patologica nei confronti di chi prendono di mira”.

E conclude: “Ma può capitare anche che lo fanno perché sono semplicemente alla ricerca di aiuti, spintarelle, protezioni. Le quali sono convinte che basti un sorriso o una carineria per conquistarsi favori gratuiti e continuativi da parte di colui sul quale puntano per ottenere vantaggi di qualsiasi genere, specialmente  lavorativi, e l’uomo, in linea di massima fessacchione e per spirito di protagonismo, ci casca come una pera cotta. Ad ogni modo, cerre donne non fanno mai nulla al caso”.

Nonostante ciò, ha ammesso di preferire sempre la compagnia di una donna: “Devo ammettere che preferisco la presenza di una ragazza a quella di un uomo, non certo per motivi sessuali. Anche se bisogna ammetterlo: l’uomo ragiona sempre con il ……… La donna furba lo sa e lo frega. Il mio problema è un altro: trovo che la conversazione e la compagnia di una donna siano più interessanti e piacevoli che non quelle di un uomo ai giorni d’oggi, il quale di solito finisce con il parlare di calcio o di questioni retributive. Che palle. Poi si lamentano che le mogli gli mettono le corna. Lo dico chiaramente: le fanciulle mi sembrano di norma più intelligenti e spiritose. Però mi preme sottolineare anche un altro aspetto, che non tutte le nostre care amiche siano come quelle descritte, qualche rara eccezione c’è. Tuttavia resta il fatto incontestabile che le rotture di balle che ti infliggono le signore sfiorano il tormento, e se le mandi affanculo c’è il rischio che venti anni dopo ti denuncino per stalking”.

.

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.