Crisi Energetica, Meloni: “30 miliardi. Soccorsi alla Humanity 1, ma chi sta bene dovrà tornare indietro”

Il consiglio dei ministri ha approvato la nota di aggiornamento al Def. Giorgia Meloni nella conferenza stampa ha spiegato che il cdm era stato “prioritariamente convocato per l’approvazione della Nadef. Riusciamo per il 2022 a liberare circa 9,5 mld che vorremo utilizzare sul caro energia”.

“Faccio – ha aggiunto – appello al parlamento che approvi il testo al più presto”. “Per il 2023 immaginiamo indebitamento al 4,3% che poi va a a scendere, così liberiamo 22 o 23 miliardi che ugualmente destiniamo in via esclusiva al caro energia”, spiega la premier. “Sono oltre 30 miliardi di euro fino a fine 2023 per far fronte a crisi energetica”.

Le misure adottate sull’energia – ha aggiunto – non sono “solo sul piano emergenziale, non solo sul caro bollette, ma anche per permettere di essere questa nazione indipendente e autonoma”. In questa direzione “configureremo – ha detto il premier Meloni – un’altra misura sul tema dell’energia come emendamento all’attuale decreto aiuti in conversione”.

Essa riguarda “la possibilità di liberare alcune estrazione di gas italiano facilitando le concessioni in essere e immaginandone nuove. Chiederemo ai concessionari che dovessero aderire di mettere a disposizione, in cambio, da gennaio gas tra 1 miliardo e 2 miliardi di metri cubi da destinare ad aziende energivore a prezzi calmierati”.

Il ministro degli Interni Piantedosi ha poi aggiornato sulla situazione relativa alla nave Humanity 1 che si sta dirigendo verso Catania senza autorizzazione. E c’è anche un’altra nave in arrivo verso Siracusa. Il criterio da adottare sarà il seguente: “Rispetteremo le persone. Verificheremo se effettivamente a bordo ci sono migranti che hanno bisogno di immediato soccorso e dei quali ci faremo carico. Gli altri dovranno tornare indietro”.

Quanto alle modifiche al decreto rave, il premier Meloni ha risposto ai giornalisti che se vi sono idee per migliorare la norma “il Parlamento esiste per questo” ma senza critiche pretestuose. “Il tema è rispettare tutti quelli che osservano le leggi. Ti puoi divertire ma rispettando le regole”.

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.