Covid-19 A Milano i casi raddoppiano In Lombardia l’allerta resta altissima

By Pasquale Aveta (per ith24)

Non diminuiscono i casi di Coronavirus in Lombardia. Difatti, secondo l’ultima proiezione della Regione Lombardia, a Milano e provincia i casi sono quasi raddoppiati, e salgono a 520 rispetto ai 229 del giorno precedente.

Una situazione che preoccupa molto la Sanità Lombarda e, due sono le ipotesi: o i milanesi continuano a farsi i fatti loro uscendo e fregandosene dei divieti, oppure mentono sul numero totale dei contagi.

“I casi veri nella città di Milano sono forse 5-6 volte quelli accertati, in Lombardia i casi veri sono dieci volte quelli accertati – avverte Massimo Galli, direttore del Dipartimento di Malattie infettive dell’ospedale Sacco di Milano – il fattore limitante è la capacità diagnostica e la possibilità di consentire alle persone di arrivare alla diagnosi, cioè ci sono tantissime persone che sono in casa, che sospettano di avere l’infezione e che non hanno potuto avere una conferma diagnostica perché non siamo ancora in condizioni come sistema di garantire loro un test”, conclude.

Le preoccupazioni maggiori è che se il numero degli asintomatoci è incalcolabile e questi continuano ad uscire anche solo per fare la spesa, non si potranno mai ottenere risultati positivi, perché ogni mattina escono anche solo per fare la spesa centinaia di infetti.

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.